Concluso il Premio Ribalta 2017/2018

In Premio Ribalta 2017/2018

Si è concluso il Premio Ribalta 2017/2018, dedicato alle rappresentazioni di spettacoli rivolti a bambini e ragazzi. In scena, quest’anno, varie compagnie, provenienti da più parti d’Italia che hanno dedicato al Premio una serie di molteplici argomenti.

Il primo spettacolo andato in scena è stato Cappuccetto Rosso, dedicato ai più piccoli e che ha emozionato moltissimo i giovanissimi spettatori, di età dai 3 agli 8 anni, de La Mansarda Teatro dell’Orco, Compagnia di teatro per le nuove generazioni. A questo sono seguiti Don Chisciotte & Sancio Panza dedicato ai ragazzi dai 10 ai 14 anni, Alice nel paese del 21° secolo dai 3 agli 8 anni, La bella, la bestia e il Natale ritrovato dai 3 agli 8 anni, Così per caso (spettacolo sulla Shoah) dagli 11 ai 18 anni, Il viaggio di Pulcinella dai 3 agli 8 anni, Nella rete del bullo (cyber-bullismo) dai 10 ai 18, Peter Pan e la caverna incantata dai 3 agli 8 anni.

Tutti gli spettacoli hanno registrato un alto gradimento da parte del pubblico e sicuramente sono stati ben scelti dall’organizzatore Ulisse Marco Patrignani, che offre, al pubblico del Ribalta, una selezione particolare e di alto contenuto non solo sociale, ma anche artistico, come  l’approvazione del pubblico non solo giovane, ma anche adulto, che accompagna a teatro i più piccoli.

La manifestazione ha visto alternarsi gli spettacoli sul palco del Teatro Caesar di San Vito Romano e il Teatro Europa di Aprilia in provincia di Roma.

Sul palco una serie di storie, tra racconti, reali o che prendono spunto da fatti reali, per raccontare di bullismo, shoah, di fiabe, ma tutte per raccontare di vita, per emozionare ed emozionarsi insieme su temi importanti e sulla vita.

La giuria, composta da insegnanti si è espressa in questo modo, assegnando i premi in quest’ordine:

Miglior spettacolo: Cappuccetto Rosso compagnia La Mansarda

Miglior scenografia: Don Chisciotte & Sancio Panza del Teatro Eidos

Miglior recitazione: Roberta Sandias per Cappuccetto Rosso

Una menzione speciale allo spettacolo Così per Caso

Lo spettacolo vincitore è stato caratterizzato da dialoghi in rima che contribuiscono a catturare l’attenzione del pubblico dei piccolissimi, mentre i costumi, preparati ad hoc, hanno incantano e reso realistica la storia. Cappuccetto Rosso è una delle favole più conosciute dai bambini ed è stata ben interpretata. La nonna, interpretata da Roberta Sandias è stata bravissima, tanto da meritare il premio per miglior recitazione. I colori della scenografia, racchiusi in uno spazio ben delimitato del palco, erano adeguati alla fascia d’età, per dimensioni e vivacità. Uno spettacolo costruito appositamente per i più piccoli e da una compagnia che da anni si dedica con successo a questa fascia d’età.

Il premio per la miglior scenografia a Don Chisciotte & Sancio Panza, dove lo spettacolo è stato molto apprezzato per gli oggetti scenici, in stile teatro dell’Arte. Riportare in scena un cavallo di legno è offrire alle nuove generazioni la possibilità di toccare, non solo vedere, ciò che il teatro, anche con poco, riesce ad organizzare e a rappresentare. Ma anche i drappi da parete sono stati un’idea interessante.

Allo spettacolo Così per caso, che prende spunto da una storia vera e che racconta una delle pagine più tristi del nostro passato, una menzione speciale, non solo per lo spettacolo e per il tema affrontato, ma anche per la recitazione della compagnia.

I premi verranno consegnati a settembre durante la serata nella quale il teatro consegna anche i Premi Caesar ad attori che si sono contraddistinti durante la loro carriera artistica.

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

Mantide

Mantide il singolo che anticipa l’uscita del nuovo album dei 10 HP

suonato con un trio tra chitarra elettrica, basso e batteria Mantide è il nuovo singolo dei 10 HP, band rock

Read More...

Partono i tour domenicali di NV Events Roma

amanti o meno della fotografia NV Events Roma EDM Produzione e Distribuzione, organizza per gli amanti dell’arte e delle curiosità,

Read More...

Si parla di femminicidio al liceo Cartesio di Olevano Romano

Si è svolto presso il liceo Cartesio di Olevano Romano, nell’ambito del progetto “basta un libro”, coordinato dalle prof. Lorella

Read More...

Mobile Sliding Menu