Mind the Gap de La Mangrovia

Il nuovo musical della compagnia La Mangrovia

Nel cuore di Milano, tra le mura del Centro Missionario PIME, sboccia un’esperienza teatrale unica: La Mangrovia. Fondato nel 2013, questo collettivo artistico rappresenta un crocevia di talenti giovanili accomunati dalla passione per la recitazione, il canto e la danza. Ma La Mangrovia è molto più di un semplice gruppo teatrale; è un’opportunità di crescita personale e spirituale, un rifugio per chi cerca un senso di appartenenza e un modo per mettersi al servizio degli altri.

Il nome La Mangrovia non è casuale: come la pianta che sopravvive e prospera negli ambienti più ostili, anche questa compagnia teatrale si adatta e cresce, trasformando le sfide in opportunità. E ora, il loro ultimo musical inedito, Mind the Gap, porta sul palcoscenico un viaggio emozionante attraverso le profondità dell’animo umano.

La trama segue le vicende di Edoardo, un giovane in cerca di scopo e direzione nella frenesia della vita moderna. Bloccato su un treno in viaggio verso un appuntamento di lavoro, si ritrova a condividere il suo percorso con una varietà di personaggi, ognuno con le proprie battaglie interiori da affrontare. Dall’influencer in cerca di relazioni autentiche oltre i confini virtuali, alla ragazza alle prese con l’ansia e il panico, passando per la dolce anziana che affronta la malattia del suo amato, e la giovane donna che impara a rinascere dalle sue ferite portando con sé un vaso riparato con la tecnica del Kintsugi. Ogni personaggio offre uno sguardo intimo sulla condizione umana, e uno stimolo per Edoardo per indagare nel suo intimo i suoi veri desideri e a trovare le forze per affrontare i suoi limiti, un passo alla volta.

Attraverso melodie coinvolgenti, alcune candidate a veri e propri tormentoni come Like like like, e coreografie travolgenti, Mind the Gap ci invita a riflettere sulle nostre stesse sfide e a trovare la forza per superarle. Ogni nota e ogni passo ci avvicinano alla verità universale: che solo abbracciando la nostra vulnerabilità possiamo veramente vivere una vita autentica.

Ma questo musical non è solo intrattenimento; è anche un atto di solidarietà. Nel debutto al Teatro PIME Milano, il 6 e 7 aprile, le entrate della vendita dei biglietti sono andate a sostegno delle missioni umanitarie del Centro Missionario PIME in Bangladesh, dimostrando che l’arte può essere un mezzo per il cambiamento e la speranza.

In un’epoca segnata dall’isolamento e dall’egoismo, La Mangrovia ci offre una lezione preziosa sulla potenza della condivisione e dell’empatia. Grazie al loro impegno e alla loro passione, ci guidano verso una visione più inclusiva e compassionevole del mondo, invitandoci a guardare oltre le differenze e ad abbracciare la nostra umanità con coraggio e compassione.

Gli articoli pubblicati sul Blog sono scritti dai Soci dell’Associazione in maniera volontaria e non retribuita. RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright CulturSocialArt

Chiara Spatti

Marketing & Communication Manager specializzata nel settore spettacolo. Da sempre appassionata d’arte in tutte le sue forme. Mamma di tre splendidi ragazzi. Amo viaggiare, la cucina giapponese, il profumo dei libri ed i colori dell’autunno.

Leggi anche