Severgnini, maestro degli acronimi!

Photo di @ Chiara Spatti

Beppe Severgnini porta in scena la sua “Lezione di Chiarezza”

Dopo la regola del P.O.R.C.O. spiegata nelle sue Lezioni Semiserie di Italiano, Beppe Severgnini presenta la regola della S.C.I.M.M.I.A. con una “Lezione di Chiarezza”. Una vera e propria lezione di public-speaking che, grazie all’accompagnamento musicale di una fresca e talentuosa Elisabetta Spada, prende forma di intrattenimento serale.

Il giornalista cremasco, noto al pubblico non solo per i suoi articoli e libri ma soprattutto per le conduzioni di trasmissioni televisive e radiofoniche, è diventato un volto così famigliare da prendere sul palco le sembianze di un vecchio amico professore che, nel raccontare divertenti aneddoti sulla sua vita privata e professionale, cerca di elargire qualche prezioso consiglio.

E così presenta la sua regola della S.C.I.M.M.I.A. , ovvero Studiare-Costruire-Ispezionare-Monitorare-Modulare-Implementare-Andarsene: le fasi indispensabili per parlare in pubblico in modo chiaro ed efficace. Ironizza sull’uso eccessivo che i milanesi fanno di inglesismi e sull’ impiego ripetuto di intercalari e di gesti da parte anche di personaggi pubblici. Sconsiglia l’uso eccessivo delle slides (PPT diventa scherzosamente acronimo di “Potete Per favore Toglierle”), ma lui stesso non può farne a meno: su un telo alle sue spalle una presentazione power point accompagna la sua lezione, unica scenografia insieme ad una valigia ed un megafono – perché è sempre bene avere un oggetto simbolico che accompagni il discorso!

Ogni tanto lancia qualche battuta o allusione all’amata moglie Ortensia in platea, ma la sua vera compagna per la serata è la musicista e cantante Elisabetta Spada. La giovane cantautrice romana che vive a Bruxelles si esibisce in brani deliziosi (voce e chitarra) dallo swing tra folk-pop e jazz, e si spende in brevi e simpatiche gag con il giornalista.

Convincono poco invece i tentativi di interloquire direttamente con il pubblico in platea: nel ruolo di professore in cattedra che cerca di mantenere viva l’attenzione dei suoi allievi, Severgnini tenta di provocare il pubblico con alcune domande che in generale ottengono poche e goffe risposte.

Lo spettacolo è andato in scena al Teatro Carcano di Milano, all’interno del format Follow the Monday, lunedì 8 Novembre.

Print Friendly, PDF & Email

Se il nostro servizio ti piace sostienici con una donazione PAYPAL

Chiara Spatti

Marketing & Communication Manager specializzata nel settore spettacolo. Da sempre appassionata d’arte in tutte le sue forme. Mamma di tre splendidi ragazzi. Amo viaggiare, la cucina giapponese, il profumo dei libri ed i colori dell’autunno.

Leggi anche