STEAM Non è sempre bene stare con i piedi per terra

STEAM
Al Teatro Olimpico dal 16 al 20 aprile

Tutti viaggiano per un motivo e tutti hanno un motivo per viaggiare!

Tutti viaggiano per un motivo e tutti hanno un motivo per viaggiare!

C’è chi preferisce viaggiare via terra, chi invece preferisce volare! I problemi metereologici impediscono la partenza del dirigibile, ma questo non impedisce ai Sonics di prendere il volo. E non si limitano ad ingannare la noia dell’attesa. Ci trasportano in tanti luoghi e ci lasciano a bocca aperta. Uno show acrobatico e visuale, ricco di spettacolari performance volanti ed effetti speciali.

Meritano che si parli della loro bravura, della bella regia, delle coreografie sorprendenti e della difficoltà delle performance che eseguono con estrema semplicità.

Vorrei aprire una riflessione un po’ diversa dalle banalità che si possono dire. Non è la tecnica che abbiamo apprezzato, ma la generosità con cui si sono regalati al pubblico. Ci dimostrano quanto un corpo possa essere bello. Quante possibilità inesplorate ci sono in due braccia e due gambe. Quanto la nostra schiena possa essere mobile. Quanta gioia può esserci nel volteggiare nel vuoto e quanta soddisfazione si trova nel fidarsi del compagno di scena lanciandosi tra le sue braccia. Sembra che vogliano ricordarci che essere umani non significa solo camminare.

C’è stato un momento in cui è scivolato un piede. Un unico errore in circa due ore di spettacolo. E in quell’attimo il pubblico si è riconosciuto. I performer non sono delle macchine, non sono perfetti. Anche loro rischiano di sbagliare. E in quel momento abbiamo fatto un salto indietro nel tempo. Siamo tornati ad essere tutti insieme parte di una comunità, recuperando le origini dello spettacolo dal vivo come momento di aggregazione e riconoscimento di sé stessi nel mondo. E così abbiamo davvero viaggiato tutti insieme per un motivo!

 

Creato e diretto da Alessandro Pietrolini

Coreografie a cura dei performer della Compagnia Sonics, con la supervisione di Alessandro Pietrolini e Federica Vaccaro

Costumi Irene Chiarle, Ileana Prudente

Disegno luci Luca Perrone, Alessandro Pietrolini

Scenografie di Cristiano Spadavecchia, Mimmo Caforio, Vitor Dias, Alessandro Pietrolini.

Musiche di M° Ruggiero Mascellino.

Voce fuori campo e actor training Pier Paolo Congiu

Head Rigger: Vitor Dias

Tecnico di scena: Mimmo Caforio

Partner tecnico Engovers

Print Friendly, PDF & Email

Se il nostro servizio ti piace sostienici con una donazione PAYPAL

Edgar

Edgar

Paolo Grassi diceva “Il teatro per la sua intrinseca sostanza è fra le arti la più idonea a parlare direttamente al cuore”. Se volete vedere delle belle immagini vi consiglio i musei. In scena abbiamo bisogno di attori che sappiano emozionare.

LEGGI ANCHE