Ammesso che la felicità esista

teatro-stanze-segrete

Dal “Discorso sulle donne” 1993 di Natalia Ginzburg, di e con Anika Schluderbacher. Con la amichevole partecipazione di Massimiliano Buzzanca, Francesco Piotti, Claudia Salvatore. “Ammesso che la felicità esista” al Teatro Stanze Segrete di Roma, dal 15 al 20 novembre 2016.

Le donne hanno la cattiva abitudine di cascare ogni tanto in un pozzo, di lasciarsi prendere da una tremenda malinconia e affogarci dentro e annaspare per tornare a galla”.
Così la Ginzburg racconta i suoi personaggi, senza giudizio, il più possibile vicini alla loro figura reale, con cadenze, ritmi, imperfezioni… Lascia a chi la legge il giudizio finale.
E forse è così che racconta anche se stessa: scrittrice, attivista politica, madre e compagna. Natalia è esigenza e sobrietà, dolori incolmabili e malinconia mai esibita. Uno spettacolo interamente tratto dai suoi libri e interviste; un’incursione nelle tensioni che animano Natalia Ginzburg e che lei si sforza di spiegare, anche a se stessa.

  info e prenotazioni: 066872690 – 3889246033  

Print Friendly, PDF & Email

Se il nostro servizio ti piace sostienici con una donazione PAYPAL

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

LEGGI ANCHE