Esce in Italia il libro “L’uomo che amo” il bestseller di Mary Turner Thomson

L’uomo che amo: una storia ricca di colpi di scena e di situazioni che sarebbero paradossali, se non fossero tutte vere

Esce anche in Italia L’uomo che amo, il libro bestseller di Mary Turner Thomson, un’autobiografia che racconta la vita, quella vera, dell’autrice e il suo difficile rapporto con il marito. Un libro che pare a tante domande e che ci fa riflettere sulla reale conoscenza che c’è oggi tra le persone, in particolare con chi si crede di dividere la propria vita.

Abbiamo incontrato virtualmente l’autrice del romanzo a cui abbiamo rivolto alcune domande. Poiché è inglese, l’intervista sarà in originale e tradotta in italiano.

“L’uomo che amo” is an autobiographical book, why did you chose to write your story? 

When I found out the truth about my husband, I went into shock for a bit but then decided that I couldn’t stay there. I had responsibilities – children to look after and raise – so I had to pull myself together. I first went into a bookshop and asked them to recommend a book based on my situation. Books have always been something I turn to, they allow you to learn from the author’s experience and know how others recovered – and specifically, they let you know you are not alone. However, the book seller looked at me horrifically and shook his head, saying that he’d never heard of anything that ever came close. I knew that I was not alone. Indeed, I knew I wasn’t even the only victim to Will Jordan and that there had to be other people out there that had gone through something similar. So I decided if no-one had yet written a book about it, then it was high time someone did, and maybe it was down to me to make that happen.

“L’uomo che amo” è un libro autobiografico, perché hai pensato di scrivere la tua storia?

Quando ho scoperto la verità su mio marito, sono rimasta scioccata per un po’, ma poi ho deciso che non potevo stare immobile. Avevo delle responsabilità – figli da accudire e crescere – quindi ho dovuto rimettermi in sesto. Per prima cosa sono andata in una libreria e ho chiesto di consigliarmi un libro sulla base della mia situazione. I libri sono per me fonte di ispirazione, ti permettono di imparare dall’esperienza dell’autore e di sapere come gli altri si sono ripresi e, in particolare, ti fanno sapere che non sei solo. Tuttavia, il venditore di libri mi ha guardato orribilmente e ha scosso la testa, dicendo che non aveva mai sentito parlare di qualcosa che si fosse avvicinato. Sapevo di non essere sola. In effetti, sapevo di non essere nemmeno l’unica vittima di Will Jordan e che dovevano esserci altre persone là fuori che avevano vissuto qualcosa di simile. Quindi ho deciso che se nessuno aveva ancora scritto un libro su questo tema,  allora era giunto il momento che qualcuno lo facesse, e forse spettava a me farlo accadere.

This is the story of a love which becomes a nightmare. What did you feel during the writing? 

Writing the story down was initially painful, but it was an incredibly cathartic thing to do. When you talk about a trauma, it is easy to repeat yourself and say the same part of the story over and over again. When you write it down though, you only write it once and then move onto the next part. The more I wrote down, the clearer the picture became, and the more I could see the truth for what it was. When I started, it wasn’t easy to think clearly, and my head felt like it was filled with a ball of knotted spaghetti – I couldn’t follow a thought from start to finish as they all crashed into each other. With each chapter, I pulled another bit of spaghetti out and freed up more space to see the ends of the next part. By the end, my head felt clear and cleansed, and I was finally free to move on.

Questa è la storia di un amore che diventa un incubo. Cosa hai provato durante la scrittura?

Scrivere la storia è stato inizialmente doloroso, ma è stata una cosa incredibilmente catartica da fare. Quando parli di un trauma, è facile ripeterti e ripetere la stessa parte della storia più e più volte. Quando lo scrivi, però, lo scrivi solo una volta e poi vai alla parte successiva. Più scrivevo, più l’immagine diventava chiara e più potevo vedere la verità per quello che era. Quando ho iniziato, non era facile pensare con chiarezza, e mi sembrava di avere la testa piena come un gomitolo arrotolato , non riuscivo a seguire un pensiero dall’inizio alla fine mentre si schiantavano tutti l’uno sull’altro. Con ogni capitolo, mi liberavo creando più spazio per conoscere gli aspetti della vicenda. Alla fine, la mia testa era più lucida e pulita, ed ero finalmente libera di andare avanti.

There are many places and circumstances where you can meet the person that could be the right one, but this could also risk to be dangerous. Nowadays, which are the places where we should pay more attention? 

When I started using online dating – in the year 2000 – it had only just started and wasn’t so commonly used. Nowadays, people tend to meet each other on apps and websites all the time. Whereas not everyone online is a psychopath, it is important to remember that every psychopath is online, and it is much easier for a toxic person to research their victims online before meeting them if we give them information about us. A predator will target numerous people at once and portray themselves as the perfect partner. The trick is to take your time to get to know someone in person, and meet their friends and family, before getting too involved.

 Ci sono molti luoghi e circostanze in cui puoi incontrare la persona che potrebbe essere quella giusta, ma questo potrebbe anche rischiare di essere pericoloso. Al giorno d’oggi, quali sono i luoghi a cui dovremmo prestare più attenzione?

Quando ho cominciato la mia attività, gli appuntamenti online – nell’anno 2000 – erano appena iniziati e non erano così comunemente usati. Al giorno d’oggi, le persone tendono a incontrarsi continuamente su app e siti Web. E’ molto più facile per una persona tossica ricercare le proprie vittime online prima di incontrarle se diamo loro informazioni su di noi. Un predatore prenderà di mira numerose persone contemporaneamente e si presenterà come il partner perfetto. Il trucco è prenderti il ​​tuo tempo per conoscere qualcuno di persona e incontrare i suoi amici e la sua famiglia, prima di lasciarsi coinvolgere troppo.

Understanding if a relationship is safe or not, are there actually signs you should perceive and examine with more attention? 

Many people think that someone asking you for money is the ‘red flag’ (ie the danger sign), but by that stage, the damage is already done. The biggest red flag is ‘lovebombing’ which happens in the early stages of a relationship – sometimes before you have even met in person. ‘Lovebombing’ is when you have too much too soon, with someone being overly keen and affectionate, grand gestures, and declarations that they have found their ‘soulmate’ etc. The toxic person deliberately becomes whoever you are looking for and finds out your desires and aspirations specifically to feign ability to be the person of your dreams. Once they have you addicted to the attention and have you emotionally attached, the next red flag is ‘gaslighting’. This is where they make you to mistrust your own judgement, alienate you from your friends and family, and start to control what you do and how you react. If the victim starts to recognise the toxic behaviour, they will go back to the ‘lovebombing’ stage and start over again.

However, the key point here is that the victim will not see it themselves. They are carried away by the romance and intimacy of the relationship. So the signs to look out for are how your friends and family react to the new relationship. They might be commenting that ‘things are moving a bit fast’ or that they are not comfortable around the new partner. If that is the case, try to take a step back and slow things down – if the relationship is genuine, the new partner will understand and respect it.

Capire se una relazione è sicura o meno, ci sono effettivamente segni che dovresti percepire ed esaminare con maggiore attenzione?

Molte persone pensano che qualcuno che ti chiede soldi sia la “bandiera rossa” (cioè il segnale di pericolo), ma a quel punto il danno è già fatto. La più grande bandiera rossa è il “bombing” che si verifica nelle prime fasi di una relazione, a volte prima ancora di incontrarti di persona. “Lovebombing” è quando hai troppo e troppo presto, con qualcuno che è eccessivamente appassionato e affettuoso, gesti grandiosi e dichiarazioni di aver trovato la loro “anima gemella” ecc. La persona tossica diventa chi  tu stia cercando e scopre i tuoi desideri e aspirazioni specificamente per fingere la capacità di essere la persona dei tuoi sogni. Una volta che ti hanno assuefatto all’attenzione e ti hanno attaccato emotivamente, la prossima bandiera rossa è “gaslighting”. È qui che ti fanno diffidare del tuo giudizio, ti alienano dai tuoi amici e familiari e iniziano a controllare ciò che fai e come reagisci. Se la vittima inizia a riconoscere il comportamento tossico, si tornerà alla fase del “bombing” e il circolo pericoloso ricomincerà da capo.Tuttavia, il punto chiave qui è che la vittima non lo capirà da  sola.. Quindi i segnali a cui prestare attenzione sono come i tuoi amici e la tua famiglia reagiscono alla nuova relazione. Potrebbero commentare che “le cose si stanno muovendo un po’ velocemente” o che non si sentono a proprio agio con il nuovo partner. In tal caso, cerca di fare un passo indietro e rallentare le cose: se la relazione è genuina, il nuovo partner la capirà e la rispetterà.

Love is a feeling that encourages you to forgive small or big things that mine the couple’s confidence. Which are the signals that should bring us to ask for help, and look for the most truthful vision of the reality? 

Being in a relationship with a toxic person is more like an addiction than love. The victim feels that they are wholly dependent on the toxic person and so cannot see a way out, nor do they want to get out. They crave that ‘lovebombing’ phase and although things can be difficult, painful or distressing during the ‘gaslighting’ phase, it is the memory of that wonderful time of feeling precious and valued that keeps them hooked. Because the victim’s self-esteem and confidence has been knocked during the ‘gaslighting’ they often feel that they do not deserve to be treated any better, and stay in the relationship even though others in a normal relationship would have got out much earlier on.

One sign that things are not right is if you feel you cannot talk to your friends or family. If you are told to keep silent about anything, then that should ring alarm bells – you should be able to talk about anything to do with your relationship with your close friends.

 L’amore è un sentimento che ti incoraggia a perdonare piccole o grandi cose che minano la fiducia della coppia. Quali sono i segnali che dovrebbero portarci a chiedere aiuto, e cercare la visione più veritiera della realtà?Avere una relazione con una persona tossica è più simile a una dipendenza che all’amore. La vittima sente di essere completamente dipendente dalla persona tossica e quindi non può vedere una via d’uscita, né vuole uscirne. Desiderano ardentemente quella fase del “bombing” e sebbene le cose possano essere difficili, dolorose o angoscianti durante la fase del “gaslighting”, è il ricordo di quel meraviglioso momento in cui si sentono preziosi e apprezzati che li tiene agganciati. Poiché l’autostima e la fiducia della vittima sono state messe al tappeto durante il “gaslighting”, spesso sentono di non meritare di essere trattate meglio e rimangono nella relazione anche se altri in una relazione normale se ne sarebbero andati molto prima.Un segno che le cose non vanno bene è se senti di non poter parlare con i tuoi amici o familiari. Se ti viene detto di tacere su qualsiasi cosa, allora dovrebbe suonare un campanello d’allarme: dovresti essere in grado di parlare di qualsiasi cosa che abbia a che fare con la tua relazione con i tuoi amici intimi.

Lots of women are looking for the ideal love story, but basing your own existence exclusively on another person, can be really productive? 

I know of many couples who are happily married and have been for a long time. I don’t think there is such a thing as the ‘ideal love story’ – like you see in movies where everything happens naturally – I think it takes work, commitment and sacrifice to make a successful relationship nowadays. The people I know in long-term loving relationships tend to work on their partnership together and have a basis of deep mutual respect and understanding – ultimately they are friends first and lovers second. My relationship, on the other hand, was a lie from the very beginning, it was never a ‘love story’ but one of a predator and their prey.

Molte donne cercano la storia d’amore ideale, ma basare la propria esistenza esclusivamente su un’altra persona può essere davvero produttivo?

Conosco molte coppie che sono felicemente sposate e lo sono state per molto tempo. Non penso che esista una cosa come la “storia d’amore ideale” – come si vede nei film in cui tutto accade naturalmente – penso che al giorno d’oggi ci voglia lavoro, impegno e sacrificio per creare una relazione di successo. Le persone che conosco nelle relazioni amorose a lungo termine tendono a lavorare insieme sulla loro collaborazione e hanno una base di profondo rispetto e comprensione reciproci – alla fine sono prima amici e poi amanti. La mia relazione, invece, è stata una bugia fin dall’inizio, non è mai stata una “storia d’amore” ma quella di un predatore e della sua preda.

How is your life different now? 

I am very happy now. My three children are grown up but two of them still live at home and we are very good friends. It took me a long time to get back on my feet financially, but I am now a house owner again. I am the Managing Director of a social enterprise company (The Book Whisperers Community Interest Company) that helps other people write and publish their work. Once I realised that Will Jordan – my ex – was a psychopath, I realised that what he did was not personal and wasn’t anything that I had done to deserve the treatment I received. I became fascinated with psychopaths and researched the subject for a number of years.  It is gratifying to receive letters from people thanking me for writing my books and saying that reading my story has helped them understand their situation much better. I like that my experience has been valuable and helped others, as it means it wasn’t a waste and that something good came out of it.

 In che modo la tua vita è diversa ora?

Sono molto felice ora. I miei tre figli sono cresciuti ma due di loro vivono ancora a casa e siamo ottimi amici. Mi ci è voluto molto tempo per rimettermi in piedi finanziariamente, ma ora sono di nuovo proprietaria di una casa. Sono l’amministratore delegato di una società di impresa sociale (The Book Whisperers Community Interest Company) che aiuta altre persone a scrivere e pubblicare il proprio lavoro. Una volta capito che Will Jordan – il mio ex – era uno psicopatico, ho capito che quello che ha fatto non era personale e non era qualcosa che avevo fatto per meritare il trattamento che ho ricevuto. Sono rimasto affascinata dagli psicopatici e ho studiato l’argomento per diversi anni. È gratificante ricevere lettere da persone che mi ringraziano per aver scritto i miei libri e che dicono che leggere la mia storia li ha aiutati a capire molto meglio la loro situazione. Mi piace che la mia esperienza sia stata preziosa e abbia aiutato gli altri, perché significa che non è stato uno spreco e che ne è uscito qualcosa di buono.

In light of the story you lived, how do you feel today? Will you be able to fall in love again? 

I feel very good today, I have a lot of love in my life. I have a dog who I adore, three grown children who give me hugs and love every day, supportive siblings, and a great job. I also am older and wiser now – and able to spot toxic people quite quickly due to my experience. I have never fallen ‘in love’ again, but I am not ruling it out. One day, if the right person came along, who makes my already wonderful life even better – then maybe. If not I am very happy in myself and am surrounded by great friends and family whom I love very much.

Alla luce della storia che hai vissuto, come ti senti oggi? Riuscirai a innamorarti di nuovo?

Mi sento molto bene oggi, ho molto amore nella mia vita. Ho un cane che adoro, tre bambini grandi che mi abbracciano e mi amano ogni giorno, fratelli che mi supportano e un ottimo lavoro. Ora sono anche più vecchia e saggia, e grazie alla mia esperienza sono in grado di individuare le persone tossiche abbastanza rapidamente. Non mi sono mai più ‘innamorata’, ma non lo escludo. Un giorno, se arriverà la persona giusta, che rende la mia vita già meravigliosa ancora migliore, allora forse. In caso contrario, sono molto felice di me stessa e sono circondata da grandi amici e familiari che amo molto.

Grazie!

Print Friendly, PDF & Email
Gli articoli pubblicati sul Blog sono scritti dai Soci dell’Associazione in maniera volontaria e non retribuita

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

Leggi anche