Murmat Short Film Festival 2021 con tante novità

Lo Streaming Speed Pitch e altre novità al Murmat Short Film Festival 2021

Parte la quarta edizione del Murmat Short Film Festival e si rilancia attraverso quello che parrebbe un’ottima idea per avvicinare autori e case di produzione: un incontro online dove si hanno a disposizione 10 minuti per esporre le proprie idee cercando di cogliere e far cogliere a chi ascolta dall’altra parte, la novità, la forza del proprio lavoro. Uno sforzo non da poco, ma anche una grande occasione da poter sfruttare. Ce ne parlano gli organizzatori Angelica Mureddu, Marco Aquilanti, Marco Bolsi, Federico De Luca e Edoardo Saolini, riuniti nel direttivo del Festival. 

Quarta edizione per il Murmat Short Film Festival come vi siete preparati?

Sicuramente non siamo stati con le mani in mano durante i lockdown. Abbiamo stretto nuove sinergie e ampliato i nostri orizzonti per creare anche quest’anno un’edizione indimenticabile a partire dall’evento di lancio: lo Streaming Speed Pitch del 18-19 Giugno, l’incontro virtuale in stile speed date tra autori e case di produzione. Terzo pitch che organizziamo, seconda volta online, quest’anno si sono aggiunte produzioni potenti come Cattleya, Lotus Production della Leone Film Group, Sayonara Film,… Siamo prontissimi.

Ci sono novità particolari che segnano il Murmat Short Film Festival?
Novità sostanziali sono l’apertura della gara a due nuove categorie, i cortometraggi d’animazione e i videoclip; ma anche l’inserimento di molti premi in più che andranno a riconoscere il lavoro delle maestranze più colpite durante la pandemia e al loro impegno nel tener vivi i sogni. Non possiamo rivelare ancora molto della prossima edizione ma possiamo dire che andiamo molto fieri della tematica scelta quest’anno: #HUMANITAS. Ci è sembrato doveroso in un momento come quello che stiamo vivendo di puntare sull’empatia, sulla solidarietà, sulla cura del prossimo; quegli ideali di civiltà e di comprensione umana, che per i Latini e per Cicerone in particolare si riassumeva nel concetto di “humanitas”.  

Come avete lavorato in questo periodo di pandemia Covid-19?

Nervi saldi, tanta pazienza, grande apertura al cambiamento e numerosissime riunioni online. 

Possiamo dire che il Murmat Short Film Festival si adegua molto alle nuove direttive anticovid? Con questa formula non ci sono limiti di spazio e tempo e amplia la visione di ciò che saranno i contatti lavorativi futuri?

Ritrovarsi online, soprattutto in un evento come lo Streaming Speed Pitch, in cui case di produzioni e autori provenienti da tutta Italia s’incontrano, è pratico, veloce e sicuro dal punto di vista sanitario. Per il festival invece, siamo più fan del reale: la scorsa estate abbiamo avuto l’immensa fortuna di farlo al Globe Theatre, sotto la direzione artistica dell’immenso Gigi Proietti. Adesso stiamo lavorando per portare il festival anche online incrociando sempre le dita per incontrare dal vivo il nostro pubblico. 

Lo Streaming Speed Pitch è una vera e propria sfida giocata in 10 minuti, gli ideatori di idee per cortometraggi, web series, animazione, serie tv e documentari si devono concentrare per il tempo a loro destinato e convincere le case di produzione. 10 minuti possono essere pochi o tanti. Come gestire l’ansia per un colloquio del genere? E i produttori/le produttrici, riusciranno a carpire l’idea migliore in 10 minuti?

Uno dei compiti di un buon produttore/produttrice è quello di saper riconoscere un buon talento in poco tempo, c’è poi questa leggenda che il miglior pitch è quello che riesci a fare se ti capita di incontrare in ascensore una persona potenzialmente interessata al tuo progetto, riuscire a conquistare in tre minuti. Per tenere a bada l’ansia basta arrivare preparati, sicuri, propositivi e aperti al dialogo. 

Quest’anno c’è una novità, la Masterclass “15 consigli per un pitch efficace” tenuta da Francesco Trento di “Come si scrive una grande storia”.

Siamo molto fieri di questa collaborazione con Francesco Trento che con il suo progetto “Come si scrive una grande storia” sta avendo un enorme successo: vanta nomi di grandi ospiti alle sue lezioni, da Michela Murgia a Gleen Cooper. Questa scuola virtuale, oltre ad offrire spesso lezioni gratuite con la possibilità di ricambiare con donazioni ad associazioni che operano in campo umanitario, dà la possibilità a chi non può permettersi il costo dei corsi di barattare la formazione con ore di volontariato in associazioni bisognose. In perfetta sintonia con l’attuale tematica del festival #HUMANITAS. In particolare, in questa Masterclass, il giorno prima del Pitch, Trento accompagnerà gli autori selezionati con consigli utili per svolgere il Pitch nella maniera più efficace possibile.

La serata finale della prima edizione è stata un successo per presenza di pubblico, seguendo sempre le direttive anti Covid e si è svolta al Globe Theatre, anche quest’anno stessa location?

Non vediamo l’ora di dirlo ma purtroppo non possiamo rivelare ancora niente. Tuttavia abbiamo disseminato qualche indizio se si osservano bene i nostri canali social. 

Print Friendly, PDF & Email

Se il nostro servizio ti piace sostienici con una donazione PAYPAL

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

LEGGI ANCHE