Il green nell’edizione 2020 del Murmat Short Film Festival

Tiziana Sensi, Edoardo Saolini e Federico De Luca

Emozioni e tanto green per la serata finale del Murmat Short Film Festival 2020

Nella suggestiva cornice del Silvano Toti Globe Theatre, lunedì 9 settembre si è svolta la serata finale del “Murmat Short Film Festival 2020 #aGreenHope” presentata da Tiziana Sensi, Edoardo Saolini e Federico De Luca. Tema della terza edizione, l’ambiente e i cambiamenti climatici.

Dieci i corti in corso, cinque a tema libero, cinque dedicati al tema green, con opere giunte da tutto il mondo, per questo festival che unisce teatro e cinema e organizzato da Nuvole Rapide Produzioni, Murmat Studio, Shake Art e diretto da Angelica Mureddu, Valerio Matteu e Marco Aquilanti. Ad assegnare i premi una giuria tecnica formata da Carlotta Proietti attrice e cantautrice, produttrice e coordinatrice Officine Pasolini, produttore Lumen Films, produttore e direttore creativo The Piranesi Experience, produttrice e amministratrice Mujeres nel Cinema, coordinatrice SediciCorto Film Festival, produttore Mediterraneo Cinematografica, direttore artistico Cabriolet Film Festival, programmatrice MedFilm Festival, filmmaker e produttrice Fargo Entertainment srl, produttore Beagle Media.

La serata ha avuto inizio con l’emozionante “Calpestami con grazia” una preghiera della madre terra, interpretata dalla bravissima Tiziana Sensi, con testo di Giovanni Franci e prodotto da Nuvole Rapide Produzioni. Un video toccante che ha emozionato gli spettatori presenti.

I vincitori della sezione miglior cortometraggio sono andati a “Pizza Boy” di Gianluca Zonta per il tema libero perché ha saputo affrontare temi importanti e avvincenti in modo semplice ed efficace; “Traves” di Pins Sébastien si è aggiudicato, invece, il premio per il miglior corto green, per la visione globale sul nostro mondo e per il rapporto dialettico tra natura e uomo.

Globe Theatre

Simona Greco e Andrea Bellissario protagonisti di “Aria Prima”, si sono aggiudicati i premi come miglior attore e attrice, votati dal pubblico attraverso i social, durante la serata.

La giuria ha inoltre assegnato una menzione speciale a “Eco Escort” di Marcela Drobna per originalità e innovazione, un corto che parla in stile videogioco.

Tixter ha assegnato ad Anna Elena Pepe il premio miglior speed pitch.

Due, invece, gli omaggi in video: entrambi dedicati alla costumista Giulia Mafai che ha iniziato ad occuparsi di cinema dal 1950 e lavorando con maestri del cinema. Il primo “La finestra di Giulia” diretto da Massimiliano Troiani e ideato da Marina Sciacarelli, il secondo “L’arte dello spettacolo” da un’idea di Giulia Mafai, prodotto da Murmat Studio in collaborazione con Susanna Proietti.

Print Friendly, PDF & Email

Se il nostro servizio ti piace sostienici con una donazione PAYPAL

Sissi Corrado

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

LEGGI ANCHE