Premio Bookciack Legge, i vincitori

Nuovo premio dedicato alla letteratura e legato al cinema, il Bookciack Legge

La XI edizione del Bookciak Azionel presenta un nuovo concorso: Bookciack Legge, premio letterario ideato da Gabriella Gallozzi, dedicato a tre libri di autori italiani, scelti tra romanzi, racconti e graphic novel, pubblicati da piccole e indipendenti case editrici, che ispireranno i Bookciack 2022. Un importante lavoro di sinergia tra libri e cinema e in questo caso tra i racconti dei giovani autori che sempre più spesso trovano risposte e pubblicazioni dalle piccole e indipendenti case editrici, più attente alla forma e alla fantasia che al nome dell’autore. I bookciack sono dei corti sperimentali, di massimo tre minuti, presentati alla Mostra del cinema di Venezia come evento pre-apertura delle Giornate degli autori in collaborazione con SNGCI e che poi parteciperanno, durante l’arco dell’anno, a festival e rassegne fino a giungere al festival letterario Vo-Vf. Traduire le monde a Parigi.

A scegliere i tre titoli vincitori una giuria formata dalla regista Antonietta De Lillo, dalla scrittrice Laura Pugno, dalla già direttrice generale Mibac Rossana Rummo e presieduta da Marino Sinibaldi, giornalista, critico letterario e presidente del Centro per il libro e la letteratura MIC. Tema di quest’anno “il mare aperto” con la visione sia al difficile momento ricco di incertezze che stiamo attraversando, che allo spazio capace di offrire possibilità portandoci a immaginare il futuro.

La scelta dei vincitori si è fermata su Alessio Arena e il suo “Ninna nanna delle mosche” (Fandango Libri, novembre 2021) per la sezione romanzi. Il suo romanzo parla di immigrazione e racconta la storia di Berto e Gregorio che ai primi del ‘900 partono dalla Lucania e arrivano in Cile. Il loro è un viaggio disperato dove, solo in terra straniera, si potranno rincontrare per potersi amare.

Giulia Sara Miori e il suo “Neroconfetto” edito da Racconti edizioni, giugno 2021, è il vincitore della sezione racconti. Qui le protagoniste del racconto si ritrovano a inseguire i loro amori che si rivelano desideri ed ossessioni, poiché le cose non sono mai come sembrano, mentre il loro sentimento insidioso diventa distruttivo.

Tiziana Francesca Vaccaro ed Elena Mistrello con “Sindrome Italia. Storia delle nostre badanti”, edito da BeccoGiallo edizioni, maggio 2021 sono le vincitrici della sezione graphic novel. Il loro è un fumetto che ha per protagonista una badante romena che, dopo dieci anni di lavoro in Italia, torna al suo paese. Qui il mare è quello invisibile che abbiamo dentro, qualcosa che resta perenne su chi lo prova. È anche il primo fumetto che racconta la storia delle donne migrate dall’Est Europa in Italia.

Il premio Bookciack Legge vanta una grande sinergia con la fiera dell’editoria indipendente Più libri più liberi che si svolge a Roma, dove sono stati gli stessi editori a inviare le proposte sul tema del mare aperto, divenendo un modo per promuovere la lettura e avvicinare i lettori al mondo del cinema.

Print Friendly, PDF & Email
Gli articoli pubblicati sul Blog sono scritti dai Soci dell’Associazione in maniera volontaria e non retribuita

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

Leggi anche