Premio Caesar e apertura della stagione, riparte il 27 settembre anche il Teatro di San Vito Romano

Teatro Caesar

Teatro, libri, cinema e laboratorio sono gli impegni del Teatro Caesar per la stagione 2020/2021

Il 27 settembre a San Vito Romano ci sarà l’inaugurazione della nuova stagione del Teatro Caesar, diretto da Ulisse Marco Patrignani, che come ogni anno, fa coincidere l’inizio della stagione con la consegna del Premio Caesar alla carriera. Nonostante l’anno particolare che stiamo vivendo, il Covid19 ha fermato tante attività, tra cui quelle artistiche, e la ripartenza, in particolar modo dei teatri, non sempre è scontata.

Il teatro dai 300 posti utili, potrà ospitare fino ad un massimo di 90. Per venire incontro alle esigenze del pubblico e degli abbonati il teatro ha deciso di raddoppiare lo spettacolo in scena. una prima rappresentazione avverrà, come da consueto alle ore 17.00, la seconda, invece, alle 20.30, per consentire a tutti gli abbonati di partecipare alla stagione in sicurezza e rispettando le norme per il distanziamento sociale.

Saranno nove gli spettacoli di questa stagione: partendo da domenica 25 ottobre con “Novecento” con Antonello Avallone, per proseguire con “Un grande grido d’amore” che vede protagonisti Barbara De Rossi e Francesco Branchetti, “Mamma Napoli Mood” con Emiliano De Martino, “Le idee cadute” con Francesca Nunzi, “Morta zia la casa è mia”, con Daniele De Rogatis, “Manca solo Mozart” con Marco Simeoli, “Se mi ricordo ti sposo”, con I Pezzi Nerd, “Eduardo, l’artefice magico” con M.Rago, U. Piastrella, C. Girardi, per finire con lo spettacolo “The Niu’ Scio’” con gli Appiccicaticci.

Tornano anche le giornate dedicate al libro con “Un libro a teatro” dove gli autori presenteranno le loro opere e si confronterà con il pubblico. Il primo appuntamento è per il 15 ottobre con il libro “Sordi storia di un italiano” di Giancarlo Governi che sarà presente in teatro anche per un firma copie.

Premio Caesar alla carriera

La stagione 2020/2021 avrà anche la novità di portare un progetto legato al cinema, all’interno del teatro stesso, con proiezioni di film d’essai, dedicati al cinema italiano. Il 4 ottobre si comincerà con l’omaggio all’attore Alberto Sordi con il film “Un borghese piccolo piccolo” di Mario Monicelli.

Altra novità prevista per quest’anno, sarà un laboratorio teatrale aperto ai “non più giovani” di San Vito Romano e comuni limitrofi che partirà a gennaio 2021 e che si concluderà con uno spettacolo finale. A curare il laboratorio ci saranno Francesca Nunzi, Marco Simeoli e lo stesso Ulisse Marco Patrignani.

Tutto avrà inizio il 27 settembre alle ore 17.00 quando verrà consegnato a Luca Barbareschi, Leo Gullotta, Paura Lattuada, Miranda Martino, Massimo Popolizio e Giulio Scarpati il Premio Caesar alla carriera 2020. La serata, intervallata tra la consegna dei premi e la presentazione della stagione, terminerà con lo spettacolo musicale “Sono partita di sera”, omaggio a Gabriella Ferri e interpretato da Valentina De Giovanni.

L’invito del diretto è quello di “tornare a teatro per pensare perché pensare fa bene all’anima” ricordandosi che, in questo periodo di attenzione sanitaria, è importante prenotare in anticipo perché i posti sono limitati.

Print Friendly, PDF & Email

Se il nostro servizio ti piace sostienici con una donazione PAYPAL

Sissi Corrado

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

LEGGI ANCHE