Tropicana è il miglior film alla manifestazione Accordi@Disaccordi di Napoli

Conclusosi il Festival Internazionale di cortometraggi a Napoli. Tanti premi e riconferme nel mondo dello spettacolo italiano

Alla XVIII edizione del Festival Internazionale di cortometraggi a Napoli Accordi @ Disaccordi trionfa il film breve “Tropicana” di Francesco Romano, perché, secondo la giuria, “riesce a raccontare con uno stile asciutto e preciso una dinamica familiare e sociale di inconsapevoli inadeguatezze e vuoti. Per aver individuato, prima, e diretto, poi, un cast di attori credibilissimo e perfettamente aderente alla narrazione.”

Ma molti altri sono stati i premi assegnati durante la serata finale tornata in presenza a Napoli e ricca di trepidante attesa dopo le proiezioni che hanno visto scendere in campo molti protagonisti della cinematografia italiana. Forse per questo motivo il premio come miglior attrice non è stata una sorpresa. Ad aggiudicarselo l’attrice Milena Vukotic per il cortometraggio “Con i Pedoni tra le Nuvole” di Maurizio Rigatti. Il cortometraggio ha messo in evidenza la difficoltà delle donne, e in questo caso quelle che hanno vissuto e lavorato tanto, infine messe da parte e che si ritrovano a dover fare i conti con la solitudine, mentre vorrebbero solo avere la possibilità di continuare a vivere una vita dignitosa.

La motivazione della giuria, infatti, sottolinea non solo l’impareggiabile ruolo della protagonista, ma la visione attenta che lei stessa le dato: “Per aver donato dignità, dolcezza ed eleganza ad una donna che lotta per la propria autonomia in un mondo che sembra averla destinata alla solitudine e al silenzio degli affetti. Per il suo sguardo di resistenza poetica che ci accompagna durante  tutta la narrazione”. La Vukotic si riconferma, come se ce ne fosse bisogno, una delle protagoniste del cinema italiano, per impegno sociale e interpretazione.

Tra le tante figure maschili presenti alla manifestazione, Giovanni Esposito, protagonista de “Le Buone Maniere” di Valerio Vestoso, ha colpito per “la capacità di interpretare con grande umanità il fallimento e la rivalsa di un piccolo eroe quotidiano animato da una grande passione/ossessione”, rendendo il personaggio “autentico”.

Dopo i successi internazionali David Bartlett con “Mousie” si è aggiudicato il premio per la miglior regia. Anche per la sezione Campania c’è una riconferma, quella che vede il giovane Edgardo Pistone, già miglior regista alla Settimana Internazionale della Critica nell’ambito della Mostra del Cinema di Venezia dello scorso anno. Molti sono stati i premi assegnati dalla giuria presieduta da Angelo Curti, affiancato da Adele Gallo e Massimiliano Pacifico, nei cinque giorni di proiezione che hanno visto ritornare protagoniste le proiezioni.

Print Friendly, PDF & Email
Gli articoli pubblicati sul Blog sono scritti dai Soci dell’Associazione in maniera volontaria e non retribuita

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

Leggi anche