Pubblicato il: 12 Luglio 2019

Parte il Festival della Canzone di Dozza

In Musicando con

Il mondo della musica è cambiato con i social, i digitalstores e la musica liquida

Sabato 13 luglio alle 20.30 si terrà il Festival della Canzone di Dozza per cantautori ed interpreti. Un festival che ha messo in primo piano le nuove voci della musica italiana. Abbiamo rivolto alcune domande a Marcello Romeo ideatore e organizzatore festival, incuriositi dall’evento.

Perchè dedicare un Festival ai giovani? 

Fare di tutto per dare un palco ai giovani è la soddisfazione più grande. Possono esibirsi, avere visibilità, avere una opportunità. Quella che a noi non è stata mai data. Nessun teatro a Bologna negli anni ‘70/‘80 ti dava la possibilità di esibirti, magari vincere anche un premio. Magari fare un “disco”…Ma quando mai…

Moltissimi di loro sono conosciuti nel mondo musicale anche attraverso i social e i video su YouTube che sponsorizzano le loro canzoni. Com’è cambiato il mondo giovanile musicale in quest’era altamente social?

Il mondo della musica è cambiato con i social, i digitalstores e la musica liquida. Però purtroppo sono arrivati i talent e le major prima di puntare su un giovane lo spediscono su un talent. Noi lavoriamo su una fascia secondaria ma efficace. Un giovane può disertare un talent e presentarsi ad una delle rassegne in Emilia Romagna e aggiudicarsi una produzione musicale.

Questo ha influito sulla scelta dei giurati?

La scelta dei giurati? Persone competenti che hanno la possibilità di primo, dare visibilità se lo ritengono ai partecipanti. Secondo, giudicare senza pressioni.

Quali sono stati i criteri che avete usato per scegliere i giovani artisti?

Per la scelta dei candidati si ascolta il brano, il video, la storia. Nello staff abbiamo artisti come sara6 più volte a Sanremo con i taglia 42 e come solista. Ci sono anche io nella scelta.

Qual è per lei la buona musica?

Per questa rassegna il pop, dal classico all’elettropop. Ma in generale per me la musica migliore è quella che ti fa scattare la scintilla dell’emozione … e da lì arriva l’incendio. 

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

Vittorio Hamarz Vasfi

Vittorio Hamarz Vasfi e “3 attori in affitto”

Immagine da web dare il giusto peso alle situazioni più difficili Torna in scena al Teatro delle

Read More...
Festival Teatramm

Serata di gala per la consegna dei premi ‘Teatramm’

Una serata che ha regalato emozioni Una serata di gala per consegnare i Premi e festeggiare la fine del Primo

Read More...

Parte il Festival “Il teatro che non c’era”

Un amico insostituibile! Dal 13 settembre al Teatro Studio  Keiros di Roma, parte il Festival “Il teatro che non c'era”

Read More...

Mobile Sliding Menu