Riparte il Beach Party di Jovanotti

Foto Maikid

È Lignano Sabbiadoro la prima tappa del tour di Lorenzo Jovanotti

Torna l’estate e torna sulle spiagge italiane il Beach Party di Lorenzo Jovanotti. Tra le attese dei fan, il concerto festa del cantante che è partito il 2 luglio da Lignano Sabbiadoro, storica location del Festivalbar. I concerti, concentrati sulle spiagge italiane, raduneranno migliaia di fan che potranno cantare e divertirsi insieme a Jovanotti e ai suoi tanti ospiti. Perché, come una festa che si rispetti, sul palco non ci sarà solo lui, ma un insieme di amici e colleghi che parteciperanno a quello che ormai viene considerato il “Woodstock di Jova” il Jovaverso.

Il main stage che accompagna le esibizioni ha preso la forma di un veliero con ancora e cuore ai lati e al centro il pirata Jovanotti che conduce la sua ciurma tra la musica, sprigionando energia insieme agli ospiti, tanti e diversi per età e musica. Tra i primi a salire sul palco con lui sono stati Max Pezzali con la sua musica degli anni ’90 e Gianni Morandi, inossidabile, per il quale lo stesso cantante ha scritto il brano sanremese “Apri tutte le porte”, portandolo al terzo posto del podio della maggiore manifestazione canora italiana. E poi la magica e coinvolgente musica dello stesso Jovanotti capace di far ballare e di essere romantica al momento giusto.

La parola che rappresenta questo tour è interconnessione e lo scandisce fin dall’inizio lo stesso cantante “Jova Beach Party tenta di proseguire la storia di interconnessione tra testa e cuore, unità di testa e cuori pensanti e pulsanti” perché c’è tanto da unire o riunire, in particolare dopo il periodo pandemico. Il concerto è un concertone che comincia con l’ingresso degli spettatori alle 15.00 e va avanti tutta la serata.

Foto Maikid

E nonostante le tante polemiche collegate alla “grande macchina” organizzativa e tecnica che il tour porta con sé, il Jova Beach Party resta collegato alla sostenibilità con il progetto si sensibilizzazione ambientale Ri-Party-Amo, realizzato con Intesa San Paolo e WWF. L’intento è sempre quello di sensibilizzare tutti al rispetto delle persone ma in particolare della natura, così tanto bistrattata, ma fondamentale casa e accoglienza di tutti. L’impegno di Jovanotti non solo nei suoi testi, ma attivo anche nelle sue azioni da sempre.

Restano attive ben 21 tappe, molte delle quali già sold aut, si parla infatti di circa 400 mila biglietti venduti per le date del tour. E Jovanotti non lascerà da soli nemmeno i fan che non possono intervenire ai concerti. Diventato ormai un personaggio anche attraverso le dirette Instagram del suo profilo, continuerà a far entrare i suoi fan dietro le quinte, continuando a regalare emozioni sul palco e fuori, per un’estate che si annuncia ricca di musica.

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

Leggi anche