Sei in cerca dell’anima gemella? L’uomo ideale al Teatro Golden

l'uomo ideale

La vita reale, è tutta un’altra cosa

Le donne si potranno riconoscere, tutte, infatti, almeno una volta nella vita, avranno provato a cercare l’amore, qualcuno che le amasse, un uomo ideale, appunto. Qualcuno che le amasse per quelle che sono, non per quelle che gli altri vogliono che siano. Quindi le donne cercano un uomo ideale, e i gay? Non ce da chiederselo, anche loro cercano un uomo ideale.

Ma quale potrebbe essere l’uomo ideale? Provano a dircelo Simone Montedoro, Toni Fornari e Claudia Campagnola in una commedia in scena fino al 13 ottobre al Teatro Golden di Roma dal titolo L’uomo ideale.

Giada e Lollo sono due amici e soci in affari, che condividono un appartamento, entrambi alla ricerca dell’uomo ideale, che arricchisca la loro vita.

La scena si apre con la visione di un film ormai cult, che presenta un uomo ideale e che moltissimi avranno visto: Notting Hill con Julia Roberts e Hugh Grant. Siamo alla scena più emozionante, quella in cui lui, in conferenza stampa, chiede ad Anna, la protagonista, se potrà mai perdonare quel “cazzone avariato” che l’ha rifiutata perché… beh , non posso raccontarvi tutto il film. Ma sappiate, che in quella scena c’è la rappresentazione di un uomo ideale, che riconosce i suoi errori e cerca di riconquistare la sua amata.

Si parte da qui, per parlare di uomini e, al temine del video, appare una Claudia Campagnola intenta ad assistere al film, in un pigiamone che la copre tutta. Più che pigiamone, sembra una corazza che la giovane indossa quando si ferma a riflettere sulla sua situazione da single che le appare difficile mentre guarda in TV storie d’amore a lieto fine.

Anche Lollo, Toni Fornari, ha sempre qualcosa da dire alla sua amica, ma lui, del resto, viene da una serie di avventure e di relazioni brevi, solo che ora anche lui è alla ricerca di un uomo ideale. Tra i vari discorsi che i due amici fanno, ce n’è uno che indispettisce Giada: una sua amica, non bella, non simpaticissima, si è fidanzata, ma come avrà fatto? Ha affittato una stanza ad un ragazzo!

Idea, anche loro possono fittare una camera e … Da lì partono una serie di situazioni esilaranti, divertenti, comiche, perché la stanza viene fittata ad un uomo molto carino, interpretato da Simone Montedoro, che, per fascino e chiacchiere, fa innamorare entrambi di lui. Ma sarà tutto oro quello che luccica?

Toni Fornari, Andrea Maia e Vincenzo Sinopoli, scrivono una commedia basandosi sulle coincidenze, sulle assurde manie delle donne e degli uomini, sulla sincerità e sui sogni. Ci sono donne che cercano continuamente un uomo ideale, chiudendo gli occhi su molte sfumature e per questo rimanendo incastrate in situazioni che a volte possono diventare rischiose, trasformandole in delusioni cocenti. Lo stesso può capitare agli uomini che cercano lo stesso. Perché l’amore non ha sesso, non ha inclinazioni particolari, è sempre e solo amore e, l’uomo ideale, è solo il sogno propinato da favole trasformate in film. La vita reale, è tutta un’altra cosa.

In scena un divertentissimo Toni Fornari, così immerso nel personaggio che riesce a esprimere tutta la sua ilarità. Bravo anche Simone Montedoro che dalla tv passa al teatro interpretando egregiamente un uomo corteggiato sia da donne che da uomini. Claudia Campagnola divertente, sexy, sorniona, alla ricerca di un uomo, che le regali molto di più.

La commedia scivola con battute ben cadenzate, ricca di momenti divertenti e accompagnata da cambi di scena con musiche, uscite ed entrate che accolgono il favore del pubblico per dinamicità e divertimento. Scenografia perfetta capace di trasformarsi all’occorrenza, gestita con ritmi giusti, musiche coinvolgenti, video che risaltano il tema spiritoso della commedia.

Dallo spettacolo sono uscita portando con me leggerezza, la consapevolezza che è meglio prendere sempre le cose per quello che sono, ma anche con il desiderio di andarmi a rivedere il film Notting Hill, perché, sarà anche vero che si può essere alla ricerca dell’uomo ideale, ma ci sono anche dei film che non si finiranno mai di vedere.

Lo spettacolo merita di essere visto e regala una serata in compagnia di svago assoluto.

Print Friendly, PDF & Email

Gli articoli pubblicati sul Blog sono scritti dai Soci dell’Associazione in maniera volontaria e non retribuita
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright CulturSocialArt

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

Leggi anche