Sightseeing: Roma dall’accademia di Spagna

@ foto di Carolina Taverna

lungo la visita s’incontrano opere diverse

Per chi non avesse ancora avuto l’idea brillante di farlo, si può prenotare una visita gratuita all’interno dell’accademia di Spagna. La struttura cinquecentesca che si affaccia dal Gianicolo, era in origine il monastero di San Pietro in Montorio, che cambiò poi proprietà nel 1876 divenendo sede della Reale accademia di Spagna a Roma.

Lo spazio è adiacente alla chiesa di San Pietro in Montorio, realizzata nel punto dove storicamente si ritenesse fosse avvenuto il martirio di San Pietro. La prima costruzione del complesso è anteriore al IX secolo, ma gli ambienti vengono rifatti poco prima del 1500. Come altri luoghi del Gianicolo, trovò utilizzo durante la repressione francese dei moti repubblicani della Roma del 1849, quando la chiesa divenne ospedale e l’ambiente del monastero venne in parte distrutto dagli attacchi francesi.

@ foto di Carolina Taverna

Come la Chiesa, anche gli ambienti dell’ex monastero affacciano verso Trastevere offrendo una vista splendida su Roma. All’interno l’Accademia reale di Spagna ospita artisti ed eventi culturali: lungo la visita s’incontrano opere diverse, e attualmente è allestita la mostra del malagueño Rogelio López Cuenca, artista visivo che lavora tanto sull’immagine cartellonistica e mediatica, quanto sul testo informativo o anche poetico. Con le sue installazioni site specific entra in dialogo con il panorama e con l’intero contesto dell’accademia.

@ foto di Carolina Taverna

La visita si conclude con il tempietto del Bramante, di cui è possibile visitare anche l’interno. Questa piccola struttura seminascosta alla vista dei passanti, è uno dei simboli dell’architettura rinascimentale, realizzato nel primo decennio del 500 da Donato Bramante per Isabella di Castiglia e Ferdinando II. La sua perfezione nella pianta circolare e il colonnato sormontato da nicchie e dalla cupoletta colpiscono già sbirciando dall’esterno, ma accedendo negli spazi della corte in cui è realizzato, l’ambiente si restringe e la grandezza del tempietto sembra aumentare saturando completamente lo spazio.

La visita (accompagnata e non guidata) dura una mezz’ora, ed è prenotabile tramite la mail apposita che si trova sul sito istituzionale.

www.accademiaspagna.org

Print Friendly, PDF & Email

Se il nostro servizio ti piace sostienici con una donazione PAYPAL

Carolina Taverna

Diplomata al liceo artistico e laureata in studi storico artistici con tesi in arte contemporanea.

LEGGI ANCHE