Sono 25 le opere scelte per il Festival Cortometraggi

Sta per partire Cortometraggi, il festival dei corti italiani di Cortina d’Ampezzo

Sono stati scelti i 25 corti che parteciperanno al Festival Cortometraggio che si svolgerà a Cortina d’Ampezzo dal 20 al 27 marzo. Il festival è dedicato al meglio della cinematografia italiana. Ad annunciare i corti la fondatrice e presidente di Cortometraggio Maddalena Mayneri e il direttore artistico Niccolò Gentili. Venticinque titoli che parlano di tanti argomenti: amore, famiglia, camorra, pandemia, religione, relazioni umane, raccontando il quotidiano, ma anche situazioni che possono essere inserite all’interno di situazioni surreali e/o inaspettate.

Tra i corti presentati ci sono cinque anteprime mondiali e 2 italiane, che vedono tra i protagonisti tanto artisti italiani e alcuni internazionali, quali Stefano Accorsi, Francesco Acquaroli, Anna Ferzetti, Lello Arena, Tea Falco, Antonia Truppo, Valentina Bellè, Elettra Mallaby, Maria Roveran, Lidia Vitale, Edordo Pesce, Aniello Arena, Marcello Fonte, Cristiano Caccamo, Giuseppe Battiston, Giovanni Esposito, Frank Matano, Colin Firth e Abel Ferrara.

Questi i titoli selezionati per la XVII edizione della manifestazione: Big di Daniele Pini, Buon Compleanno Noemi di Angela Bevilacqua; Chiusi alla luce di Nicola Piovesan; Chiusi fuori di Giorgio Testi; Creatura di Giada Bossi; Destinata Coniugi Lo Giglio di Nicola Prosatore; Eva di Rossella Inglese; Figlio Santo di Aliosha Massine; Il Primo Sguardo di Jacopo Manzari; Inchei di Federico De Mattè; inCONTROtempo di Manuel Amicucci; Kamikaze di Paul Gabriel Cornacchia; L’ultimo spegne la luce di Tommaso Santambrogio; La Foto Perfetta di Eleonora Mozzi; La Notte Brucia di Angelica Gallo; La Regina di Cuori di Thomas Turolo; Le Buone Maniere di Valerio Vestoso; Leggero Leggerissimo di Antimo Campanile; L’uomo materasso di Fulvio Risuleo; Mammarranca di Francesco Piras; Natìa di Roberta Spagnuolo; Notte Romana di Valerio Ferrara; Palla Di Pelo di Giovanni Roviaro; Playground di Elisa Possenti; Solitaire di Paola Bernardini e Wayland Bell.

A presentare le serate saranno Roberto Ciufoli e Irene Ferri, mentre il volto del festival è quello della giovanissima attrice Ludovica Francesconi, la quale è stata scelta dal presidente onorario della manifestazione, Marcello Foti e la cui immagine è presente sulla locandina del festival.

Sarà possibile seguire il festival in presenza, seguendo le direttive anti-Covid19 vigenti, mentre MYmovies trasmetterà gli incontri con i registi dei corti in concorso e il Canale Europa.tv per le interviste e gli approfondimenti quotidiani con i registi.

Il ricavato delle iscrizioni alla manifestazione sarà devoluto, in parte, all’associazione di beneficenza cortinese Emma’s Children ONLUS.

Gli articoli pubblicati sul Blog sono scritti dai Soci dell’Associazione in maniera volontaria e non retribuita
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright CulturSocialArt

Redazione

CulturSocialArt è un blog di informazione e Associazione Ricreativa Multimediale Culturale che si occupa del settore culturale, sociale e artistico, con la pretesa di voler prendere atto di situazioni sociali, culturali e artistiche che non trovano sempre spazio all’interno delle testate giornalistiche o nelle sezioni che si occupano di questi argomenti.

Leggi anche