“… di nuovo insieme” riparte la stagione del Teatro Olimpico

Tanta comicità, danza, divertimento per una ripartenza in leggerezza: è questa la formula del Teatro Olimpico di Roma

È il Teatro Olimpico di Roma, il primo delle strutture della capitale che in conferenza stampa ieri, 23 giugno, ha presentato il programma della prossima stagione 2021/2022. Presenti alla conferenza molti artisti che prenderanno parte alla prossima stagione, i quali hanno scherzato e intrattenuto gli ospiti infondendo la gioia di voler ritornare sul palco e rientrare in contatto diretto con il pubblico. A fare da scenografia alla mattinata, l’allestimento dello spettacolo di Maurizio Battista, che in queste sere sta presentando il suo spettacolo Che paese è il mio paese!

A presentare la stagione il direttore artistico del teatro Lucia Bocca Montefoschi. “… di nuovo insieme” è il claim scelto e caratterizza la stagione, come incontro di arti, protagonisti e spettatori, che si ritrovano a rivivere la ripresa degli spettacoli dal vivo dopo lo stop forzato a causa della pandemia Covid19. Una necessaria ripresa che il teatro Olimpico vivrà tra risate, musica, commedia e tanta, ma proprio tanta comicità. “Un cartellone importante che, in quest’anno, ha anche rafforzato la collaborazione con l’Accademia Filarmonica Romana che ha scelto il nostro teatro per festeggiare il bicentenario della sua fondazione” ha annunciato Lucia Bocca Montefoschi. Vincenzo Salemme, salendo sul palco del teatro, ha voluto sottolineare la necessità dei lavoratori dello spettacolo di tornare in scena, una necessità non solo dettata dal lavoro, ma anche psicologica, che in questo anno di pandemia, li ha resi vicini ai tanti disoccupati e alle loro esigenze di lavoro. Come sempre simpatico e affabile Maurizio Battista, il primo a intervenire per esigenze sceniche, visto che era in scena la sera stessa, che ha raccontato le emozioni della prima serata in scena, con l’emozione sua e del pubblico. Di particolare effetto la giacca di Antonello Costa, sgargiante e coloratissima e che ricordava l’intervallo della rai degli anni ’80, che ha invitato gli artisti a rimboccarsi le maniche e a investire su loro stessi. Non sono mancati momenti di spettacolo, con un piccolo gioco di magia e gli inviti di tutti gli artisti a tornare in teatro in sicurezza.

Ad aprire la stagione “Duum – Il salto vero la bellezza” in scena il 14 ottobre, con la loro voglia di ripartire e ricominciare con una nuova avventura. Quindi sarà la volta di Antonello Costa che dal 19 ottobre trasformerà il Teatro Olimpico in un “Gran Casinò”, affiancato dal corpo di ballo, dalla soubrette Annalisa Costa e da Gianpiero Perone. Al teatro ritorneranno gli acrobati con “No Gravity Dance Theatre – Inferno 2021” con Emiliano Pellisari, che dal 26 ottobre si esibiranno tra corde, lacci, tessuti, appesi in aria.

La musica sarà protagonista dal 13 novembre con la band Pink Floyd Legend e il corpo di ballo della Compagnia Daniele Cipriani, con le coreografie del maestro Micha Van Hoecke nello spettacolo “Shine Pink Floyd Moon” un’immersione nella musica senza tempo che porterà gli spettatori alla scoperta del mondo della luna.

La comicità della one-woman show di Francesca Reggiani salirà sul palco il 16 novembre. Lo spettacolo “Gatta morta” prende spunto dalla capacità della suddetta, di manipolare gli altri. Nessuno si salverà dalla visione della comica italiana. Ancora comicità con Uccio De Santis e il suo “Stasera con Uccio” un mix di monologhi e gag. Dal 5 dicembre la danza classica sarà presente con “Lo schiaccianoci” del Russian Classic Ballet diretto da Evgeniya Bespalova. Dall’8 dicembre sarà Vittorio Sgarbi a tornare sul palco dell’Olimpico con “Dante Giotto” con le riflessioni dell’arte di Giotto che quest’anno si accompagnano a quelle di Dante Alighieri. Dal 14 dicembre ritorna sul palco Maurizio Battista con “A Modo Mio” e la sua analisi certosina sulla società, sulla sua vita e sul mondo che ci circonda.

Diventa maggiorenne il Festival di Magia Supermagic che dal 27 gennaio sarà in scena con Segreti e i grandi protagonisti del mondo della magia. È magico anche lo spettacolo “Parson Dance” grazie alle energie positive che scaturiscono dai movimenti, dalla forza e leggerezza del corpo così ben controllato, loro saranno in scena dall’8 febbraio. Il 15 inizierà, invece, lo spettacolo di Riccardo RossiEcce Homo” una riflessione sull’uomo.

L’8 marzo il duo Lillo & Greg ritorneranno con “Gagman Upgrade” ricco di nuovissimi sketch e alcuni cavalli di battaglia. Attesissimo anche il ritorno di Vincenzo Salemme, assente da cinque anni dal palco del Teatro Olimpico. Il comico “napoletano” porterà in scena “Napoletano? E famme ‘na pizza” in cui affronterà una serie di stereotipi che accompagnano in napoletani.

Anche quest’anno non mancano gli Spettacoli Unici del Teatro Olimpico. ‘Tango all’Opera (8 novembre), Bohemian Symphony Orchestral Queen Tribute (9/10 novembre), ‘Gente distratta … in cerca di Pino Daniele (11 novembre), ‘Hotel Supramonte (22 novembre), ‘Pozzolis Family’ (29 novembre), ‘Gio Evan’ (30 novembre/1 dicembre)

Tutte le altre info è possibile trovarle sul sito del teatro: www.teatroolimpico.it

Print Friendly, PDF & Email

Se il nostro servizio ti piace sostienici con una donazione PAYPAL

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

LEGGI ANCHE