Il mondo della magia in scena al Teatro Brancaccio di Roma

Supermagic Incantesimi Festival Internazionale della Magia al Teatro Brancaccio

Al Teatro Brancaccio di Roma la diciannovesima edizione di Supermagic Incantesimi Festival Internazionale della Magia con la direzione artistica e testi di Remo Pannain. Sarà una festa della magia, dell’illusione e del divertimento che andrà in scena dal 2 al 12 febbraio.

Sul palco si alterneranno i migliori illusionisti, prestigiatori, manipolatori del mondo capaci di giocare con la logica e la fantasia, portando gli spettatori nel mondo magico degli effetti speciali, tra illusioni e fantasia. Sul palco venti artisti che si alterneranno in uno spettacolo dai colori gioiosi del divertimento impegnati a far sognare gli spettatori presenti.

Ad emozionarsi tanti bambini, ma altrettanti adulti che si lasceranno sorprendere da uno spettacolo che si è aggiudicato il riconoscimeto come “Miglior spettacolo di magia” assegnato dalla “Fédération Internationale des Sociétés Magique” poiché al suo interno sono presenti prestigiatori e illusionisti premiati al campionato mondiale di arti magiche.

La presenza di grandi artisti come Junwoo Park, giovanissimo manipolatore sudcoreano, Thommy Ten e Amélie Van Tass, duo di mentalisti austriaci, oppure Tim Silver, Ding Yang, Gaetano Triggiano e molti altri, dimostra la grande capacità del direttore artistico di circondarsi di grandi artisti dell’illusione. Non solo, ma la sua partecipazione al Supermagic, con un nuovo spettacolo coinvolgente e con un mistero magico da scoprire rende lo spettacolo ancor più misterioso e accattivante.

Gli articoli pubblicati sul Blog sono scritti dai Soci dell’Associazione in maniera volontaria e non retribuita. RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright CulturSocialArt

Redazione

CulturSocialArt è un blog di informazione e Associazione Ricreativa Multimediale Culturale che si occupa del settore culturale, sociale e artistico, con la pretesa di voler prendere atto di situazioni sociali, culturali e artistiche che non trovano sempre spazio all’interno delle testate giornalistiche o nelle sezioni che si occupano di questi argomenti.

Leggi anche