La ricerca di sè stessi in INTO THE WILD: QUELLI CHE CERCANO

immagine da web
immagine da web

Riccardo Mei sarà in scena al Teatro Lo Spazio di Roma dal 17 al 22 marzo con il suo nuovo spettacolo INTO THE WILD: QUELLI CHE CERCANO scritto diretto ed interpretato dallo stesso Mei. Si parlerà di ricerca di autenticità, della conquista della verità nei rapporti umani.

Uno spettacolo nuovo, multimediale, tra video, canto, recitazione e musica, infatti Mei sarà accompagnato sul palco da quattro musicisti: Maurizio Loffredo alla chitarra, Cinzia Gizzi al pianoforte, Ivo Parlati alla batteria e Maurizio Meo al contrabbasso. I video, invece, sono stati realizzati da Sergio Vecia e Chiara Cetorelli, mentre le foto esclusive sulla natura, sono di Barbara Dall’Angelo. Uno spettacolo particolare che entra nell’intimo dell’anima e della natura, facendosi aiutare anche dalla cinematografia e letteratura.

“La vicenda del ragazzo Christopher Mc Candless, raccontata nel libro e quindi nel film di Sean Penn – ha dichiarato l’autore – mi ha spinto a raccontare dei problemi della società di oggi, dei falsi bisogni instillati nei ragazzi, dei problemi legati all’ambiente dal quale dipendiamo tutti”. “Raccontando la vicenda di Christopher Mc Candless“, ha aggiunto Riccardo Rei, “questo testo teatrale esplora le dinamiche genitori-figli, spesso all’origine delle incomprensioni e dei malesseri“.

per concessione ufficio stampa
per concessione ufficio stampa

Questa spettacolo vuole omaggiare i tanti esploratori e documentaristi che in tempi passati e senza le attuali tecnologie, viaggiavano per documentare la natura, portando con loro e esperienze che possono essere definite assolute.

Nello spettacolo si alternano brani musicali a brani recitata, dove la parola divine la parte essenziale della comunicazione, riunendo tutte le arti figurative e oltre. C’è si un forte invito alla scoperta di sè stessi attraverso tutto ciò che viene rappresentato, ma è anche uno spettacolo che vuole denunciare lo sfruttamento della natura.

Proprio per questo lo spettacolo si fregia del marchio WWF, che lo consiglia proprio per la sua naturale attrattiva verso lo spettacolo naturale che ci offre il nostro pianeta.

Print Friendly, PDF & Email

Se il nostro servizio ti piace sostienici con una donazione PAYPAL

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

LEGGI ANCHE