Lawrence Weiner porta l’arte anche al mare

Immagine da web

L’arte vola in cielo grazie alle opere di Lawrence Weiner

L’arte sarà in cielo e sorvolerà il mare. Fuori dalle amate/odiate/contestate mura museali, dal 16 al 25 Agosto le opere di Lawrence Weiner riprodotte in più ampi formati, saranno rese visibili grazie ai velivoli ai quali verranno appese, esattamente come fossero slogan pubblicitari. Per tutti gli interessati basterà recarsi in spiaggia la mattina, nella fascia di litorale romano che va da Anzio a Ladispoli, per lasciarsi sorprendere dall’opera di uno dei più grandi rappresentanti dell’arte contemporanea dagli anni ‘60 e venir coinvolti in una nuova esperienza collettiva visuale.

Le opere di Weiner, incentrate sulla parola, rappresentano il punto di arrivo dell’arte concettuale, che slegò definitivamente il concetto di arte da quello del puro gusto estetico, scardinando anche i preconcetti legati alla sua realizzazione concreta.

Dal libro realizzato dall’artista nel 1970 Tracce/Traces, contenente 50 definizioni verbali coniugate in participi passati, sono state scelte 10 parole dall’apparenza non tanto di un linguaggio personale, quanto di insegne pubbliche generate per convenzione: indicano azioni che possono essersi già svolte nel passato, quanto attese per il futuro. Il lavoro di Weiner è pensato anche come omaggio a Germano Celant, che 50 anni fa si occupò della traduzione del suo libro, curatore e critico d’arte scomparso nell’Aprile di questo anno.

Print Friendly, PDF & Email

Se il nostro servizio ti piace sostienici con una donazione PAYPAL

Carolina Taverna

Carolina Taverna

Diplomata al liceo artistico e laureata in studi storico artistici con tesi in arte contemporanea.

LEGGI ANCHE