Vaghe donne in scena con Fama e Minnucci

Maria Antonia Fama e Maurizio Minnucci - foto da web
Maria Antonia Fama e Maurizio Minnucci – foto da web

1717 e interpretato da Maria Antonia Fama e Maurizio Minnucci, i due attori, che fanno coppia da poco tempo, sembrano impersonare una coppia reale, odierna e presente, dove la donna agisce, parla e si infurio e non solo, e l’uomo ascolta distratto perso nei suoi pensieri. Eppure la scena non è di quelle odierne. Il testo, infatti, ci trasporta nel Rinascimento, periodo in cui furono ambientate le novelle del “Decameron” fonte di ispirazione per le due sceneggiatrici.

Maria Antonia Fama, sulla scena, da vita alle tante donne, giovani o vecchie, raccontate nelle novelle, scegliendone alcune, mentre, tra un consiglio e una battuta, tra una storia e un monologo, da sola o coinvolgendo il suo compagno di scena, o il pubblico, racconta di donne, di sentimenti e soprattutto d’amore. Se per il testo e per il titolo dello spettacolo, le donne possono apparire, ad un primo impatto, vaghe, nella realtà non lo sono proprio, anzi, sono loro che conducono giochi e vite.

Uno scenario semiserio, romantico che fa arrossire i più audaci, ma che regala scatti di ilarità. In scena Maria Antonia Fama è un tutt’uno con la scena e con il racconto, accompagnata dalla chitarra di Maurizio Minnucci, bravissimo musicista e soprattutto bravissimo attore. Una scelta, quella di tenere sul palco un musicista, coinvolgendolo nello stesso, molto positiva, soprattutto perchè Minnucci diventa una spalla fondamentale per Fama, mantenendo un rapporto di coesione e complicità che diverte e funziona. Sicuramente Fama è stata fortunata a trovare una spalla che si è amalgamata al personaggio e a lei stessa.

Interpretazione della Fama bella, precisa, divertente, e con doti canore che la giovane attrice evidenzia nei brani che canta accompagnata da Minnucci. I due attori bravi e intensi, hanno creato un sodalizio che funziona e diverte. Non a caso lo spettacolo è stato segnalato al Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni, ricevendo critiche positive. Diretti da Velia Viti, i due sono stati in scena all’Emporio delle Arti di Roma, dove, hanno ricevuto una calorosa accoglienza un seguito di pubblico.

Chissà, forse il prossimo passo di Maria Antonia Fama, sarà il tanto agognato musical.

Print Friendly, PDF & Email

Se il nostro servizio ti piace sostienici con una donazione PAYPAL

Sissi Corrado

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

LEGGI ANCHE