Before/After: a Fondamenta Gallery inaugura la mostra del collettivo Basement

Before/after: é un binomio collettivo, perplesso paradigma di questo momento storico

Fondamenta Gallery apre al pubblico i suoi spazi con la prima mostra ufficiale 2021 del collettivo Basement.

Muri bianchi e una lunga parete specchiata che allarga lo spazio orizzontale: cominciano in modi diversi e si incontrano qui i percorsi individuali dei giovani artisti che un anno fa, hanno iniziato la loro residenza negli spazi di Fondamenta Gallery a Roma. La mostra che vi prende corpo è Before/after: é un binomio collettivo, perplesso paradigma di questo momento storico. Il prima e il dopo hanno segnato una nuova rotta per tutti e le ricerche artistiche che hanno preso corpo allora, si snodano ora tra installazioni e polimaterici apparati artistici che fanno della solidità materica libera visione.

Chiara Amici con le sue opere riflette sul tempo: cosa conservare e cosa supporta il ricordo di una storia che si fa memoria personale, tra epigrafi sconosciute e tutto ciò che merita di essere messo sotto sale o forse no.

Margherita Giordano conquista lo spazio saturandolo di pittura materica ed elementi simbolici, un ambiente dove l’artista é entrata con la sua performance: fedele a se stessa, Dafne fugge da Apollo, tramite l’alchimia sarà altro da quello che i preposti schemi sociali le indicano.

Giovanni Longo nella sua ricerca raccoglie, cataloga, organizza un archivio di rovine naturali che ricomposte in nuovi contesti si faranno sintesi anatomica del volo o monumento. Il destino, il caso si uniscono anche alla statistica dei dati per dare forma al panorama che ora è possibile godere.

Mattia Morelli parla personalmente del suo befor/after, o meglio del presente costruito su binomi di scelte: due documenti che lasciano con poco entusiasmo cadere il gioco dell’arte per farsi critica al mondo esistente oltre la parete espositiva della galleria.

Giulia Spernazza dà forma all’interiore che si srotola dal corpo in lunghi pezzi di tela, annodata e irrisolta, in un agglomerato che sembra dare vita e corpo a frammenti immobili. 

La collettiva inaugurata il 29 Maggio, sarà visitabile fino al 19 Giugno negli spazi di via Fraccaroli, angolo via Stefani.

info: basementartstudio4@gmail.com

Instagram @collettivobasement

Print Friendly, PDF & Email

Se il nostro servizio ti piace sostienici con una donazione PAYPAL

Carolina Taverna

Diplomata al liceo artistico e laureata in studi storico artistici con tesi in arte contemporanea.

LEGGI ANCHE