Fine del mondo non ti temo, l’esordio in letteratura di Stefano Mondini

Immagine da web

È uscito da qualche giorno il libro di Stefano Mondini, un romanzo dal titolo forte “Fine del mondo non ti temo” edito dal Gruppo Albatros, collana Nuove Voci Strade. Il noto doppiatore, attore, regista, drammaturgo italiano si presenta al pubblico con questo libro, pronto a suscitare curiosità nei suoi tanti estimatori.

Dalla stesura di testi teatrali a quella di un romanzo il passo è breve, come hai affrontato questo lavoro?

Con parecchio entusiasmo, volevo vedere come un testo teatrale potesse vestirsi da romanzo.

Di cosa tratta “Fine del mondo non ti temo”?

La fine del mondo è solo la scusa per mettere in campo una considerazione che ho fatto spesso: “e se fra alcuni giorni finisse tutto, a che cosa darei la precedenza? A un amore? Un desiderio inconfessabile? Un’azione particolarmente audace e pericolosa?”

È stato impegnativo lavorare sulla storia?

Molto impegnativo, ma allo stesso tempo entusiasmante.

Chi ti ha ispirato?

Questo è difficile da dire, sinceramente non lo so.

Stefano ha paura della fine del mondo?

Ormai no. Un po’ per l’età, un po’ perché in qualche modo l’ho esorcizzata con questa storia.

Se dovessi scegliere cosa portare con te in un ipotetico viaggio che ti salvi dalla fine del mondo, cosa porteresti?

La mia musica, soprattutto i Pink Floyd.

Sei un uomo sempre pieno di impegni, i prossimi dove ti vedranno protagonista?

Adesso devo occuparmi della promozione del libro, ma non rinuncio al progetto di mettere in scena qualcosa in teatro, vediamo.

Prima di salutarci dove possiamo trovare “Fine del mondo non ti temo”?

In libreria, naturalmente, ma essendo un esordiente si deve ordinare, oppure direttamente dal sito di Albatros http://www.albatrostore.it/1/fine_del_mondo_non_ti_temo_stefano_mondini_11522488

Per acquistare il libro clicca qui 

Print Friendly, PDF & Email

Se il nostro servizio ti piace sostienici con una donazione PAYPAL

Sissi Corrado

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

LEGGI ANCHE