Il Moncalieri Jazz Festival omaggia Leonardo

Moncalieri Jazz Festival

La Notte di Leonardo omaggio al genio italiano

Il 2 novembre parte la 22esima edizione del Moncalieri Jazz Festival con la Notte Nera del Jazz che si trasformerà ne La Notte di Leonardo, un omaggio per i 500 anni dalla morte del genio italiano Leonardo da Vinci, che ricorrono quest’anno. Ma la serata del 2 novembre darà solo l’avvio ad una serie di iniziative legate al  poliedrico artista italiano, che culmineranno con il Concerto a impatto “Zero” delle ore 21,00 che sarà uno spettacolo all’interno del quale verranno coinvolti ben 300 coristi nazionali ed internazionali.

Si partirà alle 14,30 dal Castello Reale, con un Workshop dedicato a “Lo Strumento Voce”, destinato agli stessi coristi e coordinato da Albert Hera – L’arte del cantare in cerchio (CircleSinging), insieme ad altri formatori, tra i quali Marco Forgione e Gegè Telesforo.

Alle ore 18,00 sarà la volta della sfilata della Marchin’ Band FUNK OFF, seguita, alle 19.00, “dell’Aperitivo in Jazz” che si svolgerà in sei luoghi e locali. Un momento particolare, poichè si potrà prendere l’aperitivo lasciandosi coinvolgere dalle note di gruppi dell’area torinese e di altre regioni d’Italia, uno per ogni locale interessato, degustando cocktail originali e grandi classici.

Si potrà assistere alle esibizioni di musicisti quali Ciapaduri Swing quartet: Paolo Dutto (clarinetto/sax) Marco Parodi (chitarra) Enrico Ciampini (contrabbasso) Luca Rigazio (batteria); Daysreams quartet: Debora Lombardo (voce) Mario Zara (pianoforte) Giacomo Lampugnani (basso) Gianluca Fuiano (batteria); Bassdream: Gualtiero Marangoni (basso) Massimo Camarca (basso) Gilson Silveira (percussioni); Gianluigi Corvaglia 4tet”: Gianluigi Corvaglia (sax) Max Carletti (chitarra) Davide Liberti (contrabbasso) Paolo Franciscone (batteria); Acoustic Project: Lorenzo Favero (chitarra) Andrea Scagliarini (voce e armonica); Alessandro Minetto 4tet: Gledison Zabote (sax tenore) Paolo Porta (sax tenore) Alessandro Maiorino (contrabbasso) Alessandro Minetto (batteria).

Il tutto poi confluirà nel grande concerto a impatto “Zero”, che rappresenta il clou della serata. Da Piazza Vittorio Emanuele II, partirà la musica de “La Notte di Leonardo” con i circa 300 coristi insieme a Gegè Telesforo, Albert Hera, Serena Brancale, Daniela Spalletta, Carola Cora, Fabio Giachino.

La serata non si concluderà con il concerto, perchè alle ore 22,15 tornerà la Marchin’ Band dei “FUNK OFF” insieme ai DRUM THEATRE con il progetto: “Il Ritmo del Tuo Cuore diventa Musica” a cura di Sergio Cherubin e continuerà alle ore 23.30 con “Musica & Gusto”, in Via Santa Croce, per poi concludersi a partire dalle ore 01,00 con il DJ set con Luciano Morciano sempre ad “IMPATTO  ZERO”.

Ma il Moncalieri Festival continuerà fino al 16 novembre con concerti e tante novità. Da segnalare l’anteprima dell’opera jazz “Leonardo e il foglio perduto” composta e diretta da Stefano Fonzi e interpretata da Paolo Fresu, Albert Hera, Filarmonica Teatro Regio Torino e Torino Jazz Orchestra. Testi di Giommaria Monti, voce narrante Pino Insegno.

Per saperne di più:  http://www.moncalierijazz.com/

Print Friendly, PDF & Email

Se il nostro servizio ti piace sostienici con una donazione PAYPAL

Sissi Corrado

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

LEGGI ANCHE