A Solidiamo Insieme la Pangea Onlus

Foto Sissi© Simona Lanzoni di Pangea onlus
Foto Sissi© Simona Lanzoni di Pangea onlus

Sabato 12 ottobre negli studi di Deliradio attraverso la trasmissione Solidiamo Insieme, abbiamo ospitato la Fondazione Pangea Onlus, nella persona di Simona Lanzoni che ci ha raggiunto per illustrarci cosa fanno e come si muovono i volontari dell’associazione.

La Pangea si occupa soprattutto di donne, di violenza su donne e bambini e dei diritti umani, che spesso, anche se dichiarati e messi in evidenza dalle leggi, vengono messi in secondo piano da chi ci governa oppure tralasciati dai governi delle nazioni in cui questi vengono messi in discussione e non rispettati.

Simona, viaggiatrice instancabile, visto che è stata in ogni nazione dove la onlus opera, ci parlato dell’Afghanistan dove la Pangea ha istruito le donne, estendendo loro il microcredito e permettendo, sempre alle donne di poter mantenere la propria famiglia, mettendo su delle piccole aziende. Una realtà, quella afgana, caratterizzata dalla guerra e dalle lotte interne con i talebani.

Presente per anni anche in Nepal, la fondazione in questo piccolo paese, ha portato avanti un progetto poi terminato, sempre inerente al riconoscimento delle donne quali persone, che in Nepal non hanno diritto di esistere visto che lì loro possono essere iscritte all’ufficio anagrafe solo al compimento dei 18 anni e solo se lo fanno accompagnate da un uomo della famiglia, il padre o il marito.

E che dire del loro lavoro in India, dove si sono occupati anche delle donne disabili, dando loro giusta dignità, oltre al microcredito che continua a dare la possibilità alle donne di lavorare e di portare avanti dei progetti e di guadagnare per permettere alla propria famiglia di andare avanti.

Alla fine, abbiamo parlato anche delle attività che la Pangea svolge qui in Italia, a sostegno delle donne maltrattate e violentate. La Pangea, insieme ad altre associazioni, ma anche insieme alle amministrazioni del territorio, lavora principalmente, in questo periodo, a Caserta e a Latina, sostenendo le donne che hanno subito violenze e i loro bambini che hanno visto questi comportamenti e che portano dentro di loro i segni di tale sciagure. Mestamente potrei dire, anche l’Italia vanta un triste primato, quello dell’ineguaglianza fra i due sessi. Anche qui, nel nostro paese così “industrializzato” viene concesso il microcredito alle donne che vogliono lavorare. Un caso è l’apertura di un banco alimentare al mercato romano nel rione Monti, dove una donna, a 58 anni, ha potuto aprire la sua attività lavorativa.

Ascoltate le parole di Simona che sono state molto esaustive. Una puntata che mette in evidenza la figura femminile, senza mai lasciare uno spiraglio di speranza, perché arrendersi sarebbe una follia. E io ringrazio Simona per la sua disponibilità e per le esperienze che ha condiviso con tutti noi.

Se volete contattare la Pangea Onlus, potete farlo attraverso i seguenti indirizzi:

http://www.pangeaonlus.org

Via Vittor Pisani 6, 20124 Milano

Tel-Fax: 02/733202

email: info@pangeaonlus.org

Print Friendly, PDF & Email

Se il nostro servizio ti piace sostienici con una donazione PAYPAL

Sissi Corrado

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

LEGGI ANCHE