Napoli: chiudono 100 case famiglie

Immagine da web
Immagine da web

Problemi gravi invece quelli che colpiscono la città di Napoli, dove dal 2012 ad oggi 100 case famiglie sono state costrette a chiudere per la mancanza di pagamenti regolari da parte del Comune.

La città partenopea ha un triste primato, vista la delicata situazione economica che sta attraversando il nostro paese.

Gli operatori del settore sociale, in questo caso i lavoratori delle case famiglie, stanchi delle promesse a vuoto dell’assessore alle politiche sociali, Roberta Gaeta, si sono rivolti al Comune perché sia sostituita da una figura con maggiore spessore, qualcuno che possa risolvere la crisi del sociale una volta per tutte, senza perdersi nei meandri della politica.

La richiesta viene fatta con forza visto che sono arrivati comunque i fondi per il sociale, circa 900 milioni di euro, da parte dei recenti decreti governativi, Salva Comuni e Salva Imprese.

Al sindaco viene chiesto di salvare i lavoratori del sociale e risolvere il problema del terzo settore, messo sempre in secondo piano e in crisi a causa dei pagamenti non puntuali da parte del Comune.

Print Friendly, PDF & Email

Se il nostro servizio ti piace sostienici con una donazione PAYPAL

Sissi Corrado

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

LEGGI ANCHE