Napoli: chiudono 100 case famiglie

In Social News
Immagine da web
Immagine da web

Problemi gravi invece quelli che colpiscono la città di Napoli, dove dal 2012 ad oggi 100 case famiglie sono state costrette a chiudere per la mancanza di pagamenti regolari da parte del Comune.

La città partenopea ha un triste primato, vista la delicata situazione economica che sta attraversando il nostro paese.

Gli operatori del settore sociale, in questo caso i lavoratori delle case famiglie, stanchi delle promesse a vuoto dell’assessore alle politiche sociali, Roberta Gaeta, si sono rivolti al Comune perché sia sostituita da una figura con maggiore spessore, qualcuno che possa risolvere la crisi del sociale una volta per tutte, senza perdersi nei meandri della politica.

La richiesta viene fatta con forza visto che sono arrivati comunque i fondi per il sociale, circa 900 milioni di euro, da parte dei recenti decreti governativi, Salva Comuni e Salva Imprese.

Al sindaco viene chiesto di salvare i lavoratori del sociale e risolvere il problema del terzo settore, messo sempre in secondo piano e in crisi a causa dei pagamenti non puntuali da parte del Comune.

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

Kobane e la lotta delle donne curde

"Se la donna non è libera, la società non è libera" Kobane, conosciuta in arabo come Ayn-al-Arab (fonte degli arabi)

Read More...

La Grana in scena al Teatro Trastevere di Roma

la vita “disperata” di giovani della periferia romana La grana, andato in scena al Teatro Trastevere di Roma, è un

Read More...
Salvamamme

Pigiamino, Corredino e Cappottino Day di Salvamamme

vincere il senso di isolamento e di abbandono L’associazione Salvamamme, presieduta da Grazia Passeri, partirà il 19 novembre con l’evento

Read More...

Mobile Sliding Menu