Operazione Balena il primo spettacolo della stagione al Teatro dei Servi

Al Teatro dei Servi martedì è andata in scena la prima di “Operazione balena” uno spettacolo scritto da Gianfranco Vergoni con la regia di Marco Simeoli.

Gli attori in scena sono: Matteo Volpotti/ Eugenio, Ilaria Nestovito/Lorella, Irene Cedroni/ Antonia, Giulia Di Tommaso/ Aiscia, Daniele Derogatis/Nico e Emanuele Di Luca/Benedetto e con la partecipazione di Loredana Piedimonte nel ruolo dell’insegnante.

Lo spettacolo narra di un corso di arteteterapia, dove l’insegnante , un’attrice “sofferentemente irrisolta”, per fare bella figura e per motivi personali, decide di mettere in scena la tragedia del rastrellamento del Quadraro, una pagina di storia di Roma del ’47, che si concluse con la deportazione di quasi 1000 persone colpevoli solo di essere maschi tra18 e 60 anni.

Al corso di teatro, partecipano sei persone con problemi fisici e mentali, più o meno gravi. Intenzione del corso e della rappresentazione sarebbe proprio aiutare queste persone nel superamento o comunque nella possibilità di tenere sotto controllo le problematiche. 
Ma, perché imporre un’obbligatorietà di fatti e di modalità invece di trarre beneficio da quei piccoli problemi?

Saranno infatti proprio le loro manie/fobie a risollevare tutta la situazione e anche la propria insegnante. E a farci conoscere con una comicità tragica una fetta di storia romana.
Gli attori presenti in scena sono stati bravissimi. La recitazione era talmente fluida da sembrare a volte, di guardare un pezzo di vita vera, non uno spettacolo. Sono riusciti a trasmettere le emozioni, la fatica e i sentimenti di ogni personaggio.

Una menzione particolare va a Emanuele di Luca: ha saputo immedesimarsi in maniera eccelsa nei panni di un ragazzo con gravi deficit.

Print Friendly, PDF & Email

Se il nostro servizio ti piace sostienici con una donazione PAYPAL

Raffaella Monti

Raffaella Monti

48 anni, una vita con i bambini ... degli altri, a raccontare favole e a gustarmi film e letture. E se c'è il lieto fine ... meglio!

LEGGI ANCHE