Torna la manifestazione Agorà, il teatro nelle periferie

Torna in scena la manifestazione Agorà, quest’anno in versione ridotta, solo due serate

Torna Agorà Teatro e Musica alle radici, la manifestazione romana ideata da Chiara Casarico e Tiziana Scrocca che attraverso la compagnia IlNaufragarMèDolce porta da più di vent’anni, il teatro nelle periferie romane.

Un’edizione particolare quella del 2020, caratterizzata dalle normative per il distanziamento sociale a causa del Covid19 e soprattutto dall’assenza dei fondi stanziati quest’anno, dal Comune di Roma per l’Estate Romana.

Le ideatrici del progetto, però, con grande impegno e sobbarcandosi le difficoltà, soprattutto economiche, che un progetto del genere può produrre, hanno deciso di auto prodursi e andare lo stesso in scena, anche se in versione ridotta. Saranno, infatti, solo due le serate, invece delle  due settimane a cui eravamo abituati, ma il teatro incontrerà lo stesso il pubblico delle periferie con due spettacoli.

Il primo è previsto il 25 settembre, dove saranno in scena “I Radicanto” gruppo musicale presente in diverse edizioni di Agorà e che porterà in scena “Trapunto di Stello omaggio a Domenico Modugno”. Un concerto spettacolo che unisce le canzoni più famose di Modugno, intervallate da racconti della sua vita.

Il secondo sarà il 26 settembre, in scena la Compagnia IlNaufragarMèDolce con lo spettacolo “Matrioska” con Chiara Casarico e Tiziana Scrocca, insieme a Rita Superbi, Emanuela Bolco e Catia Castagna portano in scena un lavoro collettivo, dove le attrici accompagnate dalle chitarre di Simone Perra Giuseppe De Trizio porteranno in scena i loro cavalli di battaglia.

Il tutto, quest’anno, andrà in scena al Teatro Patologico, via Cassia 472 alle ore 21.00. Si ricorda che, come tutti gli spettacoli che andranno in scena in questo periodo, c’è l’obbligo della prenotazione.

Print Friendly, PDF & Email

Se il nostro servizio ti piace sostienici con una donazione PAYPAL

Sissi Corrado

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

LEGGI ANCHE