Fedeltà, la serie con Michele Riondino

Immagine da web

Su Netflix una serie italiana ispirata ad un libro di Mario Missiroli: Fedeltà

Fedeltà è la serie televisiva italiana in 6 episodi del 2022, in onda su Netflix, diretta da Andrea Molaioli e Stefano Cipani e tratta dall’omonimo romanzo di Marco Missiroli, vincitore nel 2019 del Premio Strega Giovani.

La serie italiana che analizza l’infedeltà di coppia. Gli interpreti sono uno scrittore alla ricerca di ispirazione e insegnante di scrittura Carlo Pentecoste, interpretato ad Michele Riondino e sua moglie Margherita Verna, interpretata da Lucrezia Guidone, agente immobiliare più per necessità che per amore. I due protagonisti sposati, durante la serie, arrivano a mettere in discussione il loro amore, entrando in una spirale di insicurezza sui sentimenti che provano l’uno per l’altra, arrivando a comprendere, però, che tra loro è rimasto un sentimento molto forte, anche se entrambi sono incastrati in questo rapporto dal quale si alternano i sentimenti.

Amare e restare fedeli al proprio rapporto è difficile in un mondo che ci vuole sempre al top? La fedeltà è solo in funzione dell’amore o viceversa? Sono tanti i dubbi che si affacciano vedendo questa serie, che ci fanno tifare ora per l’uno ora per l’altra.

Immagine da web

Carlo è affascinato e attratto da una sua allieva Sofia Casadei, interpretata da Carolina Sala, con la quale intreccia una relazione. Lei ha la freschezza nella scrittura che lui ha perso e rappresenta anche la donna che lo adora per i suoi successi e per il suo lavoro. Ma per lei l’uomo non è disposto a lasciare la moglie, amica, amante, che lo conosce da anni e che ne segue i passi nella vita privata e pubblica.

Dal canto suo Margherita non ha mai tradito il marito, anzi insieme a lui vorrebbe creare un rapporto più unito, intenso, che lei vede concretizzarsi nell’acquisto di una casa, quella dei suoi sogni, che ha trovato. Per questa metta anche in discussione il proprio lavoro. Poi, però, scopre il tradimento di Carlo e questo fa vacillare tutte le sue sicurezze, sgretolare tutti i suoi sogni, lei che ha messo molto, forse troppo in questo rapporto.

Stanca e delusa, anche Margherita prova a restare a galla buttandosi in un altro rapporto, che Carlo, deciso a riavvicinarsi a lei, non riesce a perdonare. Troppo geloso o solo avvolto ancora in quella ideologia di società che vede l’uomo giustificato nel fare certe azioni e la donna condannata? Per quest’ultima ci deve essere solo la sopportazione di qualcosa che non può contestare? Emblematico è anche il discorso che la stessa Margherita fa con la madre, vedova di un uomo che l’ha tradita e che lei non ha mai affrontato realmente.

Margherita non ci sta e non per un senso di vendetta, nemmeno per un mettersi in contrasto con una particolare lotta femminile. Semplicemente lei non vuole costringersi a vivere una vita che l’ha privata dei suoi sogni, delle sue speranze ed è pronta a rimettersi in gioco, anche con un nuovo amore, se necessario.

Cos’è allora la fedeltà, dove si concretizza, cosa fa apparire una cosa migliore di un’altra? Se lo chiedono i personaggi della serie sempre e con loro, si ritrovano a ripensarci anche gli spettatori. Perché la fedeltà non è appannaggio di quello e di quell’altra, di una situazione sentimentale o della situazione lavorativa. Si distingue ed entra in gioco sui sentimenti privati e pubblici, sul lavoro, sulle amicizie.

Immagine da web

Sullo sfondo della storia c’è Milano, la città delle grandi occasioni economiche e letterarie, il punto di svolta di un’Italia che è pronta a lanciarsi nel mercato economico quantomeno europeo. Capace di far sognare i giovani e meno giovani, nel trovare un posto che sia ideale per ognuno di noi. Ma ci sono anche le storie delle famiglie di Carlo e Margherita e la presenza degli amici e colleghi, che osservano dall’esterno questo rapporto di coppia pronto ad esplodere ma non ancora, secondo loro, deciso a morire.

Buona la regia e l’interpretazione degli attori Michele Riondino e Lucrezia Guidone, ai quali si affiancano Carolina Sala, Leonardo Pazzagli, Maria Paiato, Maurizio Lastrico, Elisa Di Eusanio, Maurizio Donadoni, Sara Lazzaro. A questo si aggiunge anche il brano inedito di Arisa, Verosimile, parte della colonna sonora ricca di brani che spaziano in più generi musicali, passando dalla classica al pop.

Titolo: Fedeltà (serie TV Netflix)

Paese: Italia

Anno: 2022

Genere: Miniserie TV

Durata: 40 min (a episodio, 6 episodi)

Regista: Andrea Molaioli e Stefano Cipani

Attori: Michele Riondino, Lucrezia Guidone, Carolina Sala, Leonardo Pazzagli, Maria Paiato, Gianluca Gobbi, Elisa di Eusanio, Maurizio Donadoni, Luisa Maneri, Sara Magalotti, Leonardo Carradori, Maurizio Lastrico, Sara Lazzato, Lorenzo Aloi, Camilla Carniello, Federico Fazioli, Giovanni Crozza Signoris, Eugenio di Fraia e Alice Arcuri

Print Friendly, PDF & Email

Gli articoli pubblicati sul Blog sono scritti dai Soci dell’Associazione in maniera volontaria e non retribuita
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright CulturSocialArt

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

Leggi anche