I funerali di Carlo Azeglio Ciampi

carlo_azeglio_ciampi_parla

L’ex presidente della Repubblica italiana, Carlo Azeglio Ciampi, è spirato venerdì scorso in una clinica privata di Roma. Il senatore a vita aveva 96 anni. Oggi, giorno di lutto nazionale, si svolgeranno i funerali solenni a Roma.

Ciampi è stato uno dei presidenti più amati dalla gente, anche perché nel suo settennato di presidenza, ha girato gran parte d’Italia per incontrare i cittadini, mentre il nostro paese, insieme a molti altri, cominciava il cammino dell’euro all’interno dell’Europa Unita.

La sua è stata anche un’elezione veloce. Fu eletto il 13 maggio 1999, battendo tutti i record. Bastarono per lui solo 2 ore e 40 minuti e un solo scrutinio per dare a Ciampi 770 voti su 990, avendo alle spalle l’accordo tra Berlusconi, Fini e Veltroni. Così l’ex Governatore della Banca d’Italia divenne il decimo Presidente della Repubblica Italiana.

Fu soldato e partigiano durante la seconda guerra mondiale e nominato Governatore della Banca d’Italia nel 1979, portando avanti la carica per 14 anni e affrontando anche vari problemi legati all’economia italiana e alla Lira.

Fortemente europeista e deciso a portare l’Italia all’interno dell’Unione Europea da protagonista, entra in politica nel 1993, quando venne chiamato alla guida del governo tecnico, fino all’anno successivo, nel periodo di Tangentopoli. È lui che comincia le privatizzazioni di quelle che per anni sono state aziende nazionali italiane. La sua politica si avvale dell’inizio dei sacrifici per Maastricht che assicurano l’ingresso dell’Italia nell’Euro. Anche il presidente del Consiglio D’Alema lo confermerà al Tesoro, come continuità del suo operato all’interno delle strategie europeiste.

La presidenza della Repubblica nel periodo dell’inizio attivo dell’Unione Europea, è il coronamento di una carriera politica che lo ha visto sempre determinato in un sogno che lo ha accomunato a tanti politici, idealisti, uomini di cultura, che vedevano nell’Europa unita la possibilità di migliorare non solo la condizione dei cittadini europei, ma anche la condizione dell’intero sistema mondiale.

Cordoglio per la sua morte è arrivato da ogni parte del mondo, anche dall’estero, dove la notizia è stata riportata dalle testate straniere. A rendere omaggio alla salma dell’ex Presidente, tutte le massime cariche dello Stato e la maggior parte dei partiti, nonché dalla sua citta natale, Livorno, dove il feretro sarà trasferito dopo i solenni funerali di Stato.

Gli articoli pubblicati sul Blog sono scritti dai Soci dell’Associazione in maniera volontaria e non retribuita
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright CulturSocialArt

Sissi Corrado

Responsabile del Blog Interessi tanti: lettura, scrittura, teatro, cinema, musica, arte, collezionismo, sociale, ecc.

Leggi anche